Roma, Pellegrini capitano: Totti aveva già “scommesso” su di lui

calciopolis
CalcioPolis.it

Francesco Totti aveva già capito di che pasta era fatto Lorenzo Pellegrini: in una vecchia conferenza stampa, l’ex capitano della Roma spese belle parole sul centrocampista giallorosso. 

Edin Dzeko ha perso momentaneamente la fascia da capitano. La Roma ha affidato la voce dello spogliatoio a Lorenzo Pellegrini, presente e futuro della squadra giallorossa. Già in diverse occasioni il centrocampista ha indossato la fascia al braccio rappresentando il club in campo, ma questa volta non sarà lui il vice.

La Roma ha fatto una scelta ben precisa. L’attaccante ha avuto qualche atteggiamento che ha infastidito dirigenza e staff tecnico. Magari ritornerà a giocare ed essere un punto di riferimento per Fonseca e i suoi compagni, ma non potrà essere più lui a rappresentare la Roma. E chi meglio di un prodotto del vivaio giallorosso poteva diventare il nuovo capitano? Francesco Totti aveva già capito tempo fa che Pellegrini aveva stoffa e poteva seguire le sue orme.

Leggi anche >>> Francesca Fioretti nuovamente innamorata: è un calciatore

Totti nel 2019: “Pellegrini può dare tanto alla Roma”

Francesco Totti (Getty Images)

Giugno 2019. Nella conferenza stampa d’addio al ruolo da dirigente, Francesco Totti spese bellissime parole su Lorenzo Pellegrini: “A lui ho promesso tante cose, è un ragazzo speciale dentro e fuori dal campo. Può dare tanto a questa società e questa maglia. Inoltre, è tifoso della Roma e al club servono anche i romani in squadra“. Una consacrazione, che con il tempo la società ha accolto.

Ora, il centrocampista giallorosso avrà l’occasione di dimostrare il suo valore anche sotto le vesti di capitano. Un ruolo importante, visto che negli ultimi 20 anni la fascia è passata da un romano all’altro – da Totti, a De Rossi e infine Florenzi – per poi passare al braccio di Dzeko. Toccherà a Pellegrini, ufficialmente, rappresentare la Roma, come tifoso e tesserato della società. Lui che ha iniziato dalle giovanili, poi è passato a fare il raccattapalle alle partite della Roma di Totti, fino a diventare il nuovo leader del club giallorosso.