Premier, minacce di morte all’arbitro: Dean vuole fermarsi

Dean minacce premier
Dean mostra il rosso a Soucek (Getty Images)

Permier sotto choc dopo le minacce di morte ricevute dall’arbitro Dean. Il direttore di gara, molto famoso in Inghilterra, ha chiesto di essere fermato. 

La Premier League è sotto choc dopo le minacce di morte denunciate dall’arbitro Dean. Il direttore di gara ha confermato oggi di aver denunciato l’accaduto e di aver chiesto di essere fermato in vista delle prossime gare. Un fatto increscioso su cui indaga la Polizia e che sarebbe scaturito da due scelte di un arbitro molto famoso in Inghilterra. Mike Dean ha espulso Soucek del West Ham nel match fra gli Hammers e il Fulham. Il centrocampista è stato sanzionato dopo un contatto con Mitrovic, caduto al suolo dopo una gomitata incassata nel contrasto. Neanche il Var è riuscito in breve tempo a chiarire la volontarietà, ma Dean ha sventolato il rosso al calciatore.

Il West Ham ha annunciato ricorso dopo la decisione di fermare Soucek per tre gare facendo leva sull’involontarietà, ma la vicenda è andata oltre. Sui social si è scatenata l’ira contro il 53enne che ha denunciato le minacce e chiesto di essere fermato per paura di nuovi episodi. Non è un caso isolato in Premier, e in Inghilterra si è aperto il dibattito sulla classe arbitrale, spesso al centro delle critiche dei tifosi.

Leggi anche: Liverpool-Manchester City, disastro Reds: Klopp a 10 punti dalla vetta in Premier

Premier, Dean e le minacce sui social: non è un caso isolato

Dean premier minacce
Soucek e Dean a dialogo dopo il rosso al calciatore degli Hammers (Getty Images)

Le minacce di morte a Dean dopo il match fra West Ham e Fulham non sono un episodio isolato in Inghilterra. L’arbitro resterà fermo per placare l’ira dei tifosi che si sono resi spesso protagonisti di fatti analoghi. Sempre ai danni di un direttore di gara molto discusso. Fu infatti il primo a raggiungere i 100 cartellini rossi dopo aver sanzionato Ashley Young in Wolverhampton-Manchester United, e fu anche ferito in campo. L’episodio risale al 2009, quando durante Cardiff-Swansea, fu colpito da una monetina con conseguente pesante multa ai danni di un tifoso e il divieto di assistere ai match.

Sei anni dopo ancora Dean sotto i riflettori. Dopo un derby con il Chelsea i tifosi dell’Arsenal avviarono una petizione e raccolsero le firme per chiedere di non assegnare più le gare dei Gunners all’arbitro. Intanto continuano le indagini della Polizia inglese che vuole far luce sull’accaduto ed evitare una nuova ondata di minacce ai protagonisti della Premier.