Müller positivo al Covid: salterà la finale del Mondiale per club

calciopolis
CalcioPolis.it

Müller è risultato positivo al tampone Covid e salterà la finale del Mondiale per club in programma alle ore 19 di oggi. Seguiranno controlli per verificare ulteriori stop ai calciatori. 

Thomas Müller è risultato positivo al Covid ai controlli che precedono la finale del Mondiale per Club. Il forte centrocampista offensivo tedesco dovrà quindi rispettare la quarantena e rinunciare al match con il Tigres, che potrebbe portare i bavaresi a centrare un altro titolo dopo il triplete della passata stagione. La notizia ha un po’ scosso l’ambiente e già nelle prossime ore potrebbero essere effettuati nuovi test per escludere ulteriori contagi.

La gara, in programma alle ore di 19 di oggi, non dovrebbe però subire slittamenti, e i bavaresi stanno mettendo in moto la macchina organizzativa per il ritorno in patria dopo il match. Müller è infatti stato immediatamente isolato dal gruppo ma non filtrano ancora notizie sulle condizioni del calciatore, che non dovrebbe però avere particolari problemi. I suoi compagni scenderanno in campo oggi per superare i messicani ed entrare nella storia di un club che dopo aver dominato l’Europa vuole salire sul gradino più alto del mondo.

Leggi anche: Vaccini Covid, dal Camp Nou allo Stadium: quando lo stadio è “sociale”

Bayern senza pace, dal volo in ritardo a Müller: un Mondiale condizionato dagli eventi

L’esultanza dopo il gol che ha lanciato il Bayern Monaco in finale (gettyimages)

La notizia della positività al Covid di Thomas Müller costringerà i bavaresi a cambiare i piani in vista del match di oggi pomeriggio. C’è da vincere un Mondiale per Club che entrerebbe di diritto nella storia della società, ma i tedeschi vogliono prima capire se ci siano in rosa altri calciatori a rischio contagio. L’esperienza in Qatar non era infatti iniziata nel migliore dei modi con il ritardo nel volo in partenza dalla Germania. Critiche e polemiche accompagnarono quel blocco imposto dalle autorità nazionali, con la squadra che dormì sul velivolo.

Poi l’arrivo con quasi 24 ore di ritardo e la semifinale, vinta senza troppe difficoltà. La notizia della positività di Müller creerà nuovi disagi oltre alla preoccupazione per il calciatore. Oggi saranno infatti svolti nuovi controlli e i bavaresi sperano di non riscontrare nuovi contagi. Il match non dovrebbe slittare, ma fra Bundesliga e gli ottavi di Champions, in programma il 23 febbraio contro la Lazio, la stagione entra nel momento più caldo. Un mese in cui difficilmente si può fare a meno di un calciatore delle qualità di Müller, con la speranza che sia l’unico a dover restare fermo a causa del Coronavirus.