Powerchair football, il calcio che abbatte i limiti: le regole del gioco

powerchair football
Una partita di Powerchair Football (foto da instagram)

Donato Grande ha fatto conoscere all’Italia il powerchair football: che cos’è e come si gioca a calcio in carrozzina. 

Grazie al Festival di Sanremo si è dato visibilità ad uno sport semi-sconosciuto in Italia. Donato Grande è stato ospite di Amadeus sul palco dell’Ariston, in quanto atleta del powerchair football e della giovane Nazionale italiana di questa disciplina. Il calcio in carrozzina è uno sport per persone disabili che utilizzano le sedie a rotelle a motore elettrico, senza limiti d’età o genere. In Italia è nata solo nel 2017 e tarda a diffondersi, ma ha un origine ben più datata.

Questo gioco è nato a fine anni ’70 in Francia, per poi esser esportato in altri Paesi con alcune differenze di regole e modalità. Servono molti anni per regolamentare questo sport e renderlo internazionale. Solo nel 2006 è stata fondata la FIPFA che ha depositato le norme e organizza i tornei in tutto il mondo. L’Italia di recente è entrata a far parte di questa federazione, ma ora anche i ragazzi e ragazze con disabilità motorie possono sognare di giocare a calcio e competere a livello mondiale.

Leggi anche >>> Teqball, il nuovo sport che affina i calciatori: di cosa si tratta?

Powerchair football, come si gioca

Il calcio in carrozzina si pratica all’interno di un campo di pallacanestro. Le regole sono simili a quelle del football, o quanto meno le principali. L’obiettivo è ovviamente quello di segnare più gol con un pallone più grande di quello classico. Infatti la sfera è di un diametro di circa 33 cm e deve attraversare una porta di sei metri costituita semplicemente da due pali per assegnare un punto ad una delle due squadre. Si gioca in 8, quattro per ogni formazione, compreso il portiere. La durata di gara è di 40 minuti, divisa in due tempi da 20 minuti ciascuno. Gli atleti giocano in una carrozzina con quattro o più ruote che può andare al massimo a 10 km/h e indossano delle protezioni ai piedi, nonché una cintura per tenerli ben saldi nella propria postazione.

Il powerchair football a fine 2019 è passato dalla Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali al Federazione Italiana Wheelchair Hockey. Infatti, i giocatori che praticano questo tipo di disciplina utilizzano carrozzine simili a quelle degli atleti disabili di hockey. Un passaggio di consegna che servirà per migliorare la disciplina e aumentare la propria diffusione per chi voglia praticarlo. L’ampia visibilità al Festival di Sanremo può sicuramente dare una spinta a questo movimento. La Nazionale Italiana sogna di partecipare al suo primo mondiale. L’ultimo si è disputato nel 2017 in USA, vinto dal Canada.