Bernardeschi terzino, da Bale a Grosso: quando il nuovo ruolo è decisivo

Federico Bernardeschi può diventare terzino, ma non è l’unico calciatore ad averlo fatto nella propria carriera: i cinque giocatori che hanno svoltato cambiando posizione. 

Alla vigilia del match contro il Porto, l’allenatore della Juventus ha dichiarato di star lavorando assieme a Federico Bernardeschi sul cambio ruolo. Nella propria carriera da professionista, Andrea Pirlo ha cambiato posizione in campo, svoltando la sua carriera. Passò da essere un trequartista ad un mediano, grazie all’intuizione di Carlo Mazzone.

Il tecnico bianconero vuole ripercorrere una strada simile con il suo giocatore. Bernardeschi è nato attaccante, con la Fiorentina giocava da ala. Con il passaggio alla Juventus, ha arretrato la sua posizione e la sua identità può cambiare ancora una volta. Infatti, Pirlo ha dichiarato in sala stampa che il suo giocatore è pronto per diventare un terzino.

Non è raro che un calciatore cambi all’improvviso – per esigenze di squadra o personali – la propria funzione all’interno del gruppo. Bernardeschi non è il primo e non sarà l’ultimo. Ecco chi ha cambiato ruolo, svoltando la propria carriera.

Leggi anche >>> Calciomercato, su Ilicic una big di Serie A: quanto vale la rosa del Gasp?

Bernardeschi terzino, quasi come Grosso: gli altri calciatori che hanno cambiato ruolo

Uno dei più versatili giocatori della storia del calcio è stato Ruud Gullit. Nato come centrocampista, si è convertito ad attaccante, poi a mezzala, fino ad occupare il ruolo di libero con la Sampdoria. 

Se Serse Cosmi non avesse cambiato ruolo a Fabio Grosso, probabilmente l’Italia non avrebbe vinto il mondiale del 2006. Infatti, arrivò al Perugia come trequartista, ma sotto la guida del tecnico divenne esterno di centrocampo. Ovviamente, Lippi lo impiegò terzino sinistro in Germania, e fu autore di due indimenticabili gol.

Hugo Campagnaro arrivò in Italia da attaccante, ma gli scarsi risultati impedirono di affermarsi come tale. Passò a centrocampo, per ricoprire la fascia. Eppure, non rese al meglio. Infine, l’argentino trovò la sua dimensione come difensore centrale, sopratutto nella difesa a 3.

Gareth Bale si consacrò come terzino sinistro, diventando l’incubo dei tifosi interisti nel 2010 in una partita di Champions. Nel corso della sua carriera al Tottenham avanzò a centrocampo, fino a ricoprire il ruolo di centravanti o mezza punta nel Real Madrid. E ancora, al ritorno negli Spurs, è diventato esterno d’attacco.

Altro giocatore che ha svoltato la propria carriera, ma tardi, con il cambio di posizione è Marco Marchionni. Si affermò come ala, ma non riuscì a mantenere costanti le sue buone prestazioni. Quando trovò Donadoni al Parma, cambiò ruolo da esterno d’attacco a metronomo di centrocampo.