Porta imbattuta o Clean Sheet: quando i portieri diventano un “foglio pulito”

Porta imbattuta o clean sheet, per i portieri l’importante è portare a casa lo zero, il “foglio pulito”. E molti, quest’anno, ci stanno riuscendo.

La classifica dei portieri spesso va vista in duplice modo, guardando sia ai gol presi nonché alle partite senza subire reti, mantenendo la porta imbattuta. E, con il calcio più offensivo degli ultimi anni, anche in Italia si cerca quanto meno di restare in media. In questo, c’è da considerare come spesso sono le difese a creare i maggiori pericoli ai portieri, con la costruzione del gioco dal basso che ha portato notevoli danni. Ma, in alcuni casi, sono proprio gli estremi difensori a fare figuracce.

Ma in questo caso, guardiamo direttamente chi si è ben comportato per più giornate. Tra ottime parate oppure difese attente, per nove volte Handanovic e Donnarumma hanno mantenuto la loro imbattibilità. Dati importanti per l’Inter, perché ha ritrovato le ottime prestazioni del portiere sloveno e si basa sulla difesa granitica per la volata scudetto, così come il Milan grazie al suo giovane estremo si sta confermando al secondo posto.

Non è un caso che i due portieri siano fra i più alti del campionato, in effetti l’aiuto necessario sulle palle alte e sulle uscite è quello che chiede proprio il tecnico sulle azioni da palla inattiva. Handanovic e Donnarumma, sovente, riescono già a evitare i pericoli proprio dal nascere.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> L’Inter ha trovato il portiere del futuro

Tutti gli altri alla ricerca dell’imbattibilità

Juan Musso dell'Udinese - gettyimages
Juan Musso, leader dell’Udinese dalla porta imbattuta con ben 8 clean sheet all’attivo in questa Serie A – Gettyimages

I due portieri sono tallonati da Musso dell’Udinese, e non è nemmeno una grossa novità. L’Udinese con il corso di Gotti subisce veramente poco e anche nella scorsa stagione il portiere argentina riusciva a tenere la casella dei gol subiti sullo zero. Nelle ultime quattro gare interne non ha preso gol, ma in generale sta confermando di essere un portiere ormai pronto per altre piazze.

C’è una platea di portieri che per sei gare sono stati felici. Perin del Genoa, Reina della Lazio, Montipò del Benevento, Dragowski della Fiorentina. Portieri differenti che lottano, tranne lo spagnolo, tutti per la zona salvezza. Le imbattibilità di Perin sono più recenti, mentre Montipò ne ha conquistate cinque nel girone d’andata e una contro la Roma qualche settimana fa. Sorprendono questi portieri proprio perché le loro squadre non sono delle grandi sicurezze in difese, guardando ai gol presi. Il segnale è che il loro buon lavoro ha evitato ulteriori grattacapi.

Con cinque partite di imbattibilità ci sono Ospina e Szczesny. Il napoletano è in ballottaggio con Meret, ma ha giocato più gare perché… sa giocare meglio con i piedi. Il polacco, ogni tanto, rifiata nei match contro le piccole per dar spazio a Gigi Buffon: così si spiega questa posizione più defilata.

Con una decina di gare da disputare, tutto è possibile. Ma la sfida tra Handanovic e Donnarumma potrebbe essere anche quella decisiva per tutta la Serie A.