Serie B già in campo: infrasettimanale pieno di emozioni

Prosegue il torneo di Serie B, il carrozzone è pronto per l’infrasettimanale

La Serie B non conosce soste, e il turno infrasettimanale porterà nuove emozioni nei campi dove si giocherà. Con l’anticipo Pisa-Spal si aprirà stasera la ventinovesima giornata, che domani avrà una partita alle 16, due gare alle ore 17, altre sette alle 19 e poi un posticipo alle 21. Orari un po’ a fisarmonica, con i primi mugugni delle società nemmeno tanto nascosti per questi orari un po’ random sempre per privilegiare i criteri del calcio moderno.

Domani partirà il turno con Entella-Cremonese, mentre alle 17 due gare con forti contenuti. Il Cosenza ospiterà in casa il Vicenza, e per i lupi rossoblù sarà un banco di prova importante. La piazza non è contentissima dell’andamento dei calabresi, che hanno raccolto solo quattro vittorie ma sono reduci dall’ottimo pareggio a Salerno. Il Vicenza è in una posizione tranquilla di centro classifica, Mimmo Di Carlo (panchina numero 201 in Serie B, domani però è squalificato) ha compattato l’ambiente, ora alla ricerca di quei punti necessari per la salvezza.

Altra sfida pomeridiana è quella che metterà in gioco Venezia e Lecce con un respiro di alta classifica. Praticamente andranno in campo le due squadre che vogliono insidiare Empoli e Monza. I lagunari sono reduci da un pareggio beffa ad Ascoli con tanto di nervosismo, il Lecce ha schiantato il Chievo per 4-2 in casa celebrando al meglio il suo compleanno

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Ecco chi potrebbe andare in Serie B la prossima stagione

Il mischione che attraversa tutta l’Italia

Foto cremonese - getty images
Cremonese in ripresa con l’arrivo di Pecchia in panchina – Serie B

È una Serie B dai contorni misti quella che stiamo vedendo quest’anno. Qualche gara ha anche il sapore di Serie A e di tempi perduti. Brescia-Reggina è in questa direzione, quasi si ricorda con sorriso per Roberto Baggio che tra i lombardi e i calabresi scelse i primi e poi chiuse con loro una carriera straordinaria. Nel presente sarà una gara utile a entrambe dopo le due ottime vittorie maturate sabato.

Chievo-Frosinone avrà la tensione di Nesta, sempre incompiuto con i ciociari, nonché quella di Aglietti per i clivensi che hanno perso la retta via.

Cittadella-Salernitana permetterà ai veneti di capire, ancor di più, che forse potrà essere l’anno buono, mentre i campani vorranno un pronto riscatto dopo il pareggio di sabato non proprio entusiasmante.

Ed ecco la capolista Empoli che affronterà in casa il Pordenone, con la sicurezza di avere sei punti di vantaggio sulle inseguitrici e l’impressione di poter affondare i colpi decisivi per la promozione.

Dovrà fare di più, quindi, il Monza impegnata in casa contro la Reggiana, che nonostante la qualità della rosa ha difficoltà a trovare la porta.

A chiudere la sfida salvezza tra Pescara e Ascoli, come posticipo finale. Due squadre in piena bagarre salvezza, uno scontro diretto decisivo che potrebbe tramutarsi in pareggio: non accontenterebbe nessuno, ma di questi tempi l’importante ed esser vivi.