Ligue 1 e Psg: Mbappè e Neymar chiamati a una prova di peso

Verratti prova a fuggire - Getty images
Non c'è fuga per il Psg di Verratti: in Ligue 1 c'è ancora da soffrire - Getty images

Psg a rischio in Ligue 1. Lione crocevia di stagione per Mbappè e Neymar.

Il 30° turno di Ligue 1 mette davanti al muro il Psg, che deve trovare la forza e la vitalità per riemergere anche nel campionato. Mancano ancora otto giornate, ma la sfida di domenica sul terreno dell’Olympique Lione vale molto per il Paris Saint Germain. Entrambe a quota 60 punti, devono dare una sterzata alle loro ambizioni di vita, soprattutto i parigini che, per rosa e qualità, dovevano stare in vetta già da un pezzo. Dunque, la Ligue 1 del Psg non è stata una passeggiata, troppi pareggi e qualche passaggio a vuoto imprevisto, un campionato non competitivo ma forse affrontato con fin troppa sufficienza.

E arrivati a metà marzo, con il passaggio ai quarti di finale di Champions League raggiunto, fare bene in campionato è un imperativo. I milioni spesso non decidono le partite, ma i talenti che vanno in campo devono fare molto di più: un po’ è questo il senso della sfida di domani. Il Lione, dal canto suo, dopo l’abbuffata di scudetti degli anni passati, ha ritrovato piano piano le certezze e ha svolto sinora un ottimo percorso. Fermare Mbappè sarebbe un’iniezione di fiducia, per ripuntare definitivamente al titolo e alla vetta della classifica.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Ecco le difficoltà del Psg in Ligue1

Lilla sornione, Marsiglia ancora attende un segnale

Neymar in contrasto - Getty Images
Neymar deve far recuperare terreno al Psg in Ligue 1 – Getty images

Il Lille primo in classifica a quota 63 punti avrà in casa l’impegno di domenica contro il Nimes, penultimo in classifica. Un classico testa-coda che si giocherà guardando anche al risultato di Lione-Psg, il Lilla potrebbe addirittura allungare di cinque punti su entrambe.

Intanto la Ligue 1, dopo l’anticipo tra Saint Etienne e Monaco, oggi metterà difronte Metz-Rennes e Nizza-Marsiglia. Due gare dal sapore di Europa, il Metz la vuole ritrovare dopo anni chiaroscuri, a discapito di un Rennes che era partito con grandi intenzioni e si è poi ritrovato senza grandi carte in mano. Il Marsiglia, almeno, vuole mantenere il quinto posto e dovrà ben difendersi a Nizza. E scoprire se l’effetto Sampaoli sarà duraturo, dopo la rivoluzione degli ultimi mesi. Con un centrocampo completamente smantellato e con un Milik in più, l’ex tecnico del Cile vorrà concludere al meglio la stagione per poi pensare subito alla prossima.

Domenica intensa con le altre sfide del torneo. Partendo da Strasburgo-Lens, e anche in questo caso sono gli ospiti a dover cercare la vittoria per mantenere vive le chance europee. Ben più tranquilla Brest-Angers fra squadre alla ricerca della matematica salvezza, al contrario di Digione-Reims, forse ultimissima chance di vita per i padroni di casa.

Montpellier-Bordeaux vedrà emozioni contrapposte, i padroni di casa vogliono avvicinarsi alla zona Europa League. Nantes-Lorient è un vero e proprio spareggio salvezza: il Nantes ha un punto e una posizione in meno degli ospiti, ora quart’ultimi.