Euro 2021, tifosi all’Olimpico all’esordio dell’Italia: Gravina svela il piano

Euro 2021 Gravina Italia
Gabriele Gravina ha un piano per l'esordio dell'Italia ad Euro 2021 (Getty Images)

Euro 2021, Gravina lavora per permettere ai tifosi azzurri di essere presenti all’esordio dell’Italia. L’Olimpico potrebbe aprire le porte per seguire le indicazioni di Ceferin.

Euro 2021 è una sfida per gli azzurri e per tutto il calcio italiano, che potrebbe riaprire lo stadio per l’esordio dell’Italia contro la Turchia. E’ quanto trapelato a Coverciano dal presidente della Figc. Roberto Gravina, impegnato nella presentazione del progetto “Sogno Azzurro”, ha svelato il piano per adeguarsi alle indicazioni di Aleksander Ceferin. Il presidente della Uefa ha posto un veto a tutte le città che non potranno garantire l’accesso agli impianti in una manifestazione itinerante.

“L’ideale è rispettare le 12 sedi scelte – ha dichiarato Ceferinma se ci saranno problemi siamo pronti a cambiare. Tutti dovranno adeguarsi. In caso contrario ridurremo le città che ospitano le partite”. Ecco perché l’Italia ha un piano. Ad Euro 2021 gli azzurri giocheranno la partita d’esordio, e Gravina non può perdere una grande occasione. L’Olimpico dovrebbe riaprire le proprie porte contro la Turchia. Un match in cui tutto il mondo avrà gli occhi puntati sull’Italia e sull’organizzazione dell’evento.

Gravina ha svelato le intenzioni, e i tifosi potrebbero tornare sugli spalti a Roma per assistere al match. Una notizia che potrebbe segnare la rinascita del calcio e una maggiore spinta per gli uomini di Mancini.

Leggi anche: Euro 2021 vetrina del calciomercato: non solo i giovani di Mancini nel mirino

Euro 2021, Gravina ha un piano per l’esordio dell’Italia: contro la Turchia porte aperte ai tifosi

Euro 2021 Italia
Euro 2021, l’Italia esordirà con la Turchia e Gravina vuole i tifosi all’Olimpico (Getty Images)

L’Olimpico ospiterà quindi il match d’esordio dell’Italia ad Euro 2021 e Gravina vuole che la “prima” degli azzurri sia impeccabile. Seguire le indicazioni della Uefa significa aprire ai tifosi, e l’eventualità si sta trasformando in un’idea concreta. Il presidente della Figc ha infatti svelato che l’obiettivo è di ridurre la capienza dello stadio al 30%, ma di permettere ai tifosi di seguire gli azzurri.

“Non c’è Europeo senza tifo”, ha sottolineato Ceferin in una recente conferenza, e la Federazione in Italia si adegua. Gravina potrebbe quindi permettere a poco più di 20 mila persone di assistere all’esordio di Mancini contro la Turchia, in un match che inaugurerà Euro 2021. Un messaggio di apertura che potrebbe essere il primo passaggio verso la prossima stagione.

L’intenzione di Gravina è di far ripartire il calcio con i tifosi sugli spalti anche nel prossimo campionato, ed Euro 2021 potrebbe essere la prova per andare avanti nel progetto. Intanto anche le altre nazioni lavorano per soddisfare le indicazioni di Ceferin. Al momento le città a rischio potrebbero essere Dublino e Glasgow, ma anche in Irlanda e Scozia si lavora per non perdere l’occasione di ospitare la manifestazione.