Orsolini, serve una sveglia! Mihajlovic ha perso la pazienza – VIDEO

Orsolini al tiro - Getty images
Orsolini, stagione sfortunata la sua al Bologna - Getty images

Riccardo Orsolini deve accelerare nel Bologna, Sinisa Mihajlovic non è per nulla soddisfatto delle sue prestazioni.

Orsolini, che succede? Sembra questo lo slogan dei tifosi del Bologna, che non riescono a spiegarsi l’involuzione di un’ala che era arrivata anche ad esordire nella Nazionale di Roberto Mancini. E l’aria degli Europei doveva anche dare maggiore spinta e vitalità all’esterno, che non attraversa però una grande stagione. Sarà la stanchezza mentale, sarà il fatto di non giocare al meglio, ma Orsolini sembra praticamente un altro giocatore, e non quello su cui si stava costruendo il Bologna dei prossimi anni.

Sinisa Mihajlovic, uno che non le manda a dire, sta continuamente cercando una reazione d’orgoglio nel suo esterno. Lo motiva in allenamento, lo pungola in sala stampa nella presentazione delle gare, lo sgrida a dovere in partita, ma tutto questo sembra cadere nel vuoto.

Ed è veramente un peccato vedere la crisi di uno tra i calciatori più interessanti del panorama italiano, cha ha dimostrato di saper fare cose egregie palla al piede. Soprattutto, di esterni come Orsolini, di giocatori in grado di accendere un match in Italia ce ne sono sempre troppo pochi. Sta al Bologna recuperare un talento del calcio italiano nelle prossime dieci gare del campionato. Avendo la salvezza praticamente in tasca, c’è la necessità di ridare animo a uno dei suoi maggiori talenti.

I numeri non mentono, che succede Orsolini?

Orsolini al controllo - Getty images
Orsolini del Bologna è in crisi di prestazioni convincenti – Getty images

https://twitter.com/SkySport/status/1128029297384599554

Pochi i gol realizzati dall’esterno, ma arrivati praticamente tutti nel girone d’andata, contro Sassuolo, Sampdoria, Verona e Parma, con prestazioni non troppo entusiastiche nelle gare in mezzo. Guardando anche ai numeri degli ultimi quattro match si capisce meglio la crisi di Orsolini: nell’ultimo match, i primi 45 minuti contro il Crotone sono stati quasi uno strazio. E il suo subentrato, ovvero Skov Olsen, ha avuto il merito di affossare i calabresi con un gol decisivo.

Prima di Crotone, si registravano sei minuti contro la Sampdoria, un quarto d’ora contro il Napoli e una sessantina di minuti contro il Cagliari. E a tutto ciò va considerato come Orsolini abbia sempre giocato in campionato, ma ha solo avuto tre match completi, dal primo all’ultimo minuto.

Numeri quindi che fanno preoccupare e riflettere. Il Bologna investirà ancora energie su di lui, vista la batteria di attaccanti ed esterni? Oppure cercherà di monetizzare dalla sua cessione? L’esterno ora partirebbe per una cifra che varia dai 15 ai 20 milioni, un po’ per la crisi e un po’ per le prestazioni non eccelse.

C’è comunque da ritrovare un talento del calcio italiano, che era stato anche controllato dalla Juventus, e aveva fatto incetta di partite osservate anche dall’estero. Orsolini ha ancora l’età dalla sua parte, ma deve mettere la sveglia e puntare con decisione la porta.

https://twitter.com/juventusfc/status/826142696519577601