Denis, la Reggina si gode i gol del Tanque: la storia italiana dell’argentino

denis reggina
German Denis attaccante della Reggina (Getty Images)

Il Tanque Denis sta segnando tantissimo anche nella Reggina, di cui è appena diventato il marcatore straniero più prolifico.

German Denis, detto il Tanque, si trova oggi nella Reggina, in Serie B. L’attaccante argentino, ha segnato 3 gol il questo campionato, raggiungendo le 15 reti totali con la maglia amaranto, e diventando il miglior marcatore straniero del club calabrese.

Denis, ha inoltre salvato la sua squadra, nell’ultima partita, dalla sconfitta contro il Chievo all’89esimo minuto, e adesso la Reggina si trova al 13esimo posto in classifica, e a metà tra zona play-out e quella play-off. Sta ai calabresi decidere da che parte andare.

Il tutto, passa anche dalle azioni offensive e dai gol del Tanque Denis, che nel 2019/2020 ha segnato 12 reti in Serie C, portando i suoi al primo posto e alla promozione, poi certificata a tavolino dopo la sospensione per Covid.

Leggi anche >>> Calciomercato Bologna, l’annuncio di Sabatini fa sognare i tifosi

Leggi anche >>> Serie A: c’è un positivo nella Polonia

Denis, il tanque d’Italia

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da German Denis (@germantanquedenis)

La Reggina è solo l’ultima squadra italiana in cui ha militato German Denis. Il tanque, infatti, fu scelto nel 2008/2009 dal Napoli di De Laurentiis, scovato dall’allora direttore sportivo Pierpaolo Marino. Con la maglia azzurra, l’argentino ha segnato in 2 stagioni 15 gol.

Dopo Napoli, fu il turno dell‘Udinese, dove fece una stagione e mezzo con appena 5 reti in totale. Poi, fu la volta dell’Atalanta, dove Denis ha trovato la sua massima espressione in carriera, che solo a tratti si era vista nel capoluogo campano.

A Bergamo, infatti, condisce 158 presenze con 56 gol e 15 assist. Ma soprattutto, con il tecnico Stefano Colantuono si instaura un gran rapporto, che fa migliorare il Tanque in tutto, persino nei fondamentali difensivi, per da una mano alla squadra quando è in difficoltà.

denis atalanta
German Denis ai tempi dell’Atalanta (Getty Images)

Dopo l’Atalanta, sembra che la sua avventura italiana sia finita, infatti, torna all’Independiente, club che lo aveva lanciato nel Bel Paese. Successivamente, ci sono prima il Lanus e poi la squadra peruviana dell’Universitario, prima della Calabria.

Denis, quindi, alla Reggina ha riabbracciato l’Italia e ha ritrovato il senso del gol. Ora, però, per la squadra amaranto c’è da prendere una decisione importante, ovvero lottare per la salvezza, cercando di racimolare più punti possibili, oppure cercare di arrivare ai play-off, battagliando da grande squadra.