Under 21, il ct della Spagna lancia pesanti accuse all’Italia

Under 21 accuse Italia
De la Fuente, ct della Spagna che ha lanciato accuse all'Italia (Getty Images)

Dure accuse da Luis De La Fuente che attacca l’Italia Under 21, dopo i due rossi contro la sua Spagna. Parole destinate a fare discutere. 

Cinque squalifiche in 180 minuti. L’atteggiamento dell’Italia di Nicolato fa discutere. Un bilancio troppo pesante per l’Under 21 azzurra, che anche contro la Spagna ha incassato due rossi e dure accuse al termine del match. Il parapiglia dopo il secondo giallo a Scamacca ha portato alle espulsioni di Mingueza e Rovella, in una gara che ha innescato tante polemiche. Nicolato ha difeso l’atteggiamento dei suoi, e la critica si divide fra chi reputa l’Italia una squadra cattiva, e chi invece considera troppo severo l’atteggiamento dei direttori di gara.

In Spagna però non ci stanno. Il ct De La Fuente ha lanciato accuse durissime all’Italia Under 21. Le sue parole sono destinate a fare discutere. Nel mirino l’atteggiamento degli azzurrini, apparsi troppo aggressivi in un match fondamentale per il cammino agli Europei. Il punto strappato dai ragazzi di Nicolato permette alla nazionale di andare avanti nel discorso qualificazione, ma contro la Slovenia la squadra avrà tutti gli occhi addosso.

Dalle furie rosse sono arrivati infatti molti commenti critici per l’atteggiamento dell’Italia, che ha utilizzato tutti i mezzi a disposizione per non dire addio al sogno Europeo. Una valanga di polemiche forse anche ingiustificate. Il doppio giallo a Scamacca è sembrato forse esagerato, ed ha innescato una rissa che poteva essere evitata. De La Fuente però ha rincarato la dose con parole dure.

Leggi anche: Under 21, rossi per Rovella e Scamacca: record di cattiveria o di severità?

Under 21, la Spagna e le accuse all’Italia: “Aggressione”

Spagna Italia Under 21 accuse
Il parapiglia che ha portato alle espulsioni in Italia – Spagna Under 21 e alle accuse agli azzurri (Getty Images)

“Aggressione”. Una parola eccessiva da parte del commissario tecnico della Spagna, che ha lanciato accuse pesantissime all’Under 21 dell’Italia. Dopo lo 0-0 maturato ieri, De La Fuente non ha usato mezze misure nel commentare il doppio rosso agli azzurrini. Critiche pesanti a Nicolato e alla sua squadra, forse anche smisurate. “Se una squadra è autorizzata a fare ciò che vuole nei contrasti e nell’aggressione agli avversari, è difficile giocare al calcio. Ci abbiamo provato – ha dichiarato De La Fuente – e lo abbiamo fatto con le armi concesse dal regolamento. Loro hanno rovinato tutti i nostri sforzi, e l’arbitro non ha fatto correre la gara secondo i canoni sportivi”. 

La Spagna lancia accuse all’Italia e il ct rincara la dose. “Alcune situazioni non dovrebbero proprio esistere nel calcio, e l’Italia ha espresso un gioco duro e gli è stato permesso di farlo. Contrasti a limite del regolamento e aggressioni non devono essere consentite ed è stato ingiusto. E’ un atteggiamento antisportivo”.

Tuona contro l’Italia De La Fuente che ha criticato senza mezzi termini la condotta degli azzurrini. Contro la Slovenia Nicolato dovrà fare a meno di tanti giocatori fondamentali in una partita da vincere a tutti i costi. Le polemiche innescate dalla Spagna accenderanno però i riflettori su una squadra che dovrà affrontare il match con addosso una brutta etichetta. Quella di una formazione aggressiva, che in parte ci ha messo del suo, ma è stata anche penalizzata da una serie di decisioni apparse forse smisurate.