Rinvio Juve Napoli, la decisione dell’Asl: Bernardeschi preoccupa

Rinvio Juve Napoli
Bernardeschi è positivo e l'Asl riflette sul rinvio di Juve Napoli (Getty Images)

Il rinvio della gara fra Juve e Napoli è oggetto di discussione da parte dell’Asl di Torino che intanto incassa la notizia relativa a Bernardeschi. Sale l’ansia in Serie A. 

Cresce l’ansia fra i club di Serie A dopo l’ennesimo calciatore positivo, reduce dalle amichevoli dell’Italia. Federico Bernardeschi è infatti l’ottavo calciatore contagiato dopo le gare di qualificazione ai Mondiali e Juve Napoli potrebbe essere oggetto di rinvio. Una situazione complessa, perché il match slitterebbe nuovamente e potrebbe creare il caos nei calendari. Nessuno vuole però correre rischi, ed è attesa in giornata una comunicazione dell’Asl di Torino, che al momento ha le idee chiare.

La Juventus ha 3 giocatori in isolamento a causa del Covid, mentre i tamponi effettuati dal Napoli non hanno evidenziato alcun contagio. Il rischio è di aggravare la posizione dei calciatori e delle famiglie, e il cluster in nazionale crea molta apprensione. Il rinvio di Juve Napoli rischia di diventare quindi un’ipotesi concreta, e intanto anche sui social monta la protesta dei tifosi, per una partita che diventa sempre di più un rebus. La decisione dell’Asl di Torino metterà il punto sulla vicenda, ma c’è già un’indicazione che arriva proprio dal direttore.

Leggi anche: Juventus Napoli a rischio rinvio: c’è un nuovo positivo al Covid?

Rinvio Juve Napoli, l’Asl potrebbe non intervenire: “Per ora”

Juventus Napoli rinvio
Juventus Napoli, l’Asl potrebbe bloccare i bianconeri (Getty Images)

Il rinvio di Juve Napoli diventa quindi sempre più un tema caldo per la Serie A. Ad ottobre la gara slittò a causa dei due calciatori contagiati fra i partenopei, e i bianconeri in questo momento ne hanno 3. La Juventus ha inoltre affrontato il derby con il Torino che schierava in campo Sirigu, poi risultato positivo, ed è in ansia per Chiellini e Chiesa, che erano in gruppo con l’Italia di Mancini. Una situazione in cui la Lega attende di conoscere le disposizione dell’Asl di Torino, che per bocca del direttore ha già fatto chiarezza.

“Al momento la partita non è a rischio – ha dichiarato Carlo Picco ai microfoni di calcionapoli24 -, e i medici sono al lavoro per verificare la presenza di eventuali altre positività nel gruppo juventino”. Erano queste le indicazioni poco prima di apprendere l’esito del tampone a Bernardeschi, risultato positivo.

A questo punto il rinvio fra Juve e Napoli potrebbe diventare concreto. Sono attese in giornata le decisioni dell’azienda sanitaria locale e della Lega, che potrebbe far slittare nuovamente una partita decisiva ma infinita.