Ajax Roma, che papera di Scherpen: errore su Pellegrini – VIDEO

AJax roma papera scherpen
Lorenzo Pellegrini ha regalato il gol del pari alla Roma in Olanda (GettyImages)

Pau Lopez salva il rigore e Scherpen invece affonda l’Ajax: ne approfitta la Roma che sfrutta la papera del giovane numero 1 con Pellegrini.

Tutto in 5 minuti. Pau Lopez para un rigore, e il collega olandese regala il pari ai giallorossi. Portieri protagonisti in Ajax Roma, con Scherpen autore di una papera sul gol di Pellegrini. E’ il terzo portiere degli olandesi, ma gli stop di Onana e Stekelenburg lo hanno reso titolare in uno dei match più importanti della stagione. Il classe 2000 però ha pagato l’inesperienza e si è fatto sorprendere da una punizione non irresistibile di Pellegrini.

Il centrocampista della Roma ha calciato con forza ma senza angolare troppo la sfera. Il resto lo ha fatto Scherpen, con una papera clamorosa che regalato il prezioso pari alla Roma in casa dell’Ajax.

Leggi anche: Ajax Roma, infortunio per Spinazzola: problema muscolare

Ajax, che papera per Scherpen: la Roma ringrazia. Pau Lopez invece invece sapeva già tutto…

roma
La squadra della Roma (Getty Images)

L’obiettivo della Roma era trovare un gol fuori casa che può essere fondamentale nel doppio confronto con i lancieri. Nel primo tempo la squadra di Fonseca ci ha provato, ha incassato lo stop di Spinazzola e anche un rigore che poteva chiudere i giochi definitivamente. La parata di Pau Lopez però ha dato fiducia all’undici di Fonseca, che ha iniziato a costruire gioco fino a trovare il punto del pari.

RIVEDI LA PAPERA DI SCHERPEN IN AJAX ROMA — clicca qu

Un gol che ha ripagato la Roma delle tante occasioni sfortunate, perché l’errore di Scherpen ha tagliato le gambe all’Ajax. Il giovane portiere del 2000 è sembrato molto lucido fra i pali ma insicuro nelle azioni più pericolose dei giallorossi, in cui ha pagato forse la giovane età e l’inesperienza dei suoi 20 anni.

Pau Lopez invece è croce e delizia per Fonseca. Dopo qualche errore ha messo i guantoni sul rigore di Tadic, restando fermo in posizione centrale. Parata fondamentale per il cammino della Roma e un cenno d’intesa alla panchina. Il numero 1 è rimasto insolitamente fermo sulla linea ed avrà probabilmente studiato il modo di calciare i rigori dell’avversario.