Risultati Champions League, ‘prima volta’ per Guardiola. Ok il Real

Saranno delle doppie semifinali tutte da vivere quelle tra PSG-Manchester City e Real Madrid-Chelsea. Si completa il quadro del torneo dopo i risultati di stasera: Guardiola per la prima volta supera i quarti da quando è in Inghilterra.

Risultati Champions League – Ha temuto per un tempo intero, Guardiola, di dover vivere nuovamente la ‘maledizione‘ dei quarti di finale di Champions League. Il Manchester City però esce vittorioso in rimonta per 2-1 ed elimina il Dortmund dalla competizione. Pep per la prima volta in semifinale di coppa da quando allena i citizens. Ad Anfield il Real Madrid non va oltre lo 0-0 contro il Liverpool, quanto basta per ipotecare il passaggio del turno.

Primo tempo che al Signal Iduna Park termina per 1-0 in favore dei padroni di casa. Partita frizzante a Dortmund, resa ancor più viva dalla rete del 17enne Bellingham che al quarto d’ora di gioco infila Ederson con un preciso destro sotto l’angolo lontano. De Bruyne i più pericoloso dei suoi: il capitano del City colpisce una traversa e crea scompiglio praticamente ad ogni discesa. Hummels e compagni però tengono botta, tanto che si va al riposo con la qualificazione che si sposta sulla sponda tedesca.

Nella ripresa però il City la ribalta con Mahrez prima, su rigore, e Foden con una gran botta mancina che fissa il 2-1 e il passaggio del turno degli inglesi. In semifinale ci sarà il PSG di Mbappè, a quota 8 gol nella competizione e a -2 da un Haaland stasera sotto tono.

Leggi anche–> Haaland, svelato il suo futuro 

Risultati Champions League, il Liverpool non sfonda

Ad Anfield primo tempo tirato tra Liverpool e Real Madrid: gli inglesi sono costretti a fare la partita e in due occasioni impegnato Courtois prima con Salah in avvio quindi con Milner. Dall’altra parte pericoloso Benzema, il cui suggerimento interno per Vinicius viene deviato sul palo da Kabak. Il Madrid, forte del 3-1 dell’andata, amministra ma si rende pericoloso quando scende in attacco, alla fine dei primi 45 minuti di gioco però è sempre 0-0.

Il risultato non si schioda nella ripresa: i Reds ci provano ma non sfondano il muro eretto da Zidane. Gli ospiti in difesa giocano alla grande nonostante le assenze dei centrali titolari, tanto che gli attacchi degli inglesi si infrangono così come i loro sogni di rimonta. Passa il Real Madrid, che per accedere alla finale dovrà eliminare il Chelsea di Tuchel.