Superlega, calciatori delusi: le reazioni social da Ozil a Fernandes – FOTO

calciatori superlega
Calciatori contro Superlega (Gettyimages)

La Superlega è stata attaccata dagli stessi calciatori: la protesta sui social di alcuni campioni. Spunta anche il messaggio di Bruno Fernandes, tesserato di uno dei club fondatori del nuovo torneo. 

Disappunto, rabbia, preoccupazione. Un susseguirsi di emozioni contrariate nei confronti della nuova competizione creata da poche società, che si autodefiniscono le migliori d’Europa. Le più ricche certamente. La Superlega ha fatto infuriare i tifosi, ma fa infuriare a anche i calciatori, non solo quelli che non vi parteciperanno ma anche i diretti interessati.

Il presidente dell’UEFA Ceferin ha avvisato che i giocatori appartenenti ai club iscritti al torneo non parteciperanno ai Mondiali e agli Europei. Una “minaccia” per salvaguardare le proprie competizioni continentali e quelle associate con la FIFA. Il numero uno dell’organo europeo si è sentito tradito. Ma la stessa sensazione la stanno provando gli atleti che fanno del calcio la propria vita e che ora si scontreranno con le proprie società.

Sono tanti i calciatori che hanno protestato e che hanno alzato la propria voce contro la Superlega. Ecco alcune reazioni sui social.

Leggi anche >>> Superlega, tifosi dei club contrari: a Liverpool rivolta fuori Anfield – FOTO

Superlega, calciatori contrari al torneo: “Non si possono comprare i sogni”

bruno fernandes superlega
Bruno Fernandes (screen da Instagram)

Il Paris Saint-Germain non si è lasciato ammaliare dalla proposta degli altri grandi club europei fondatori della SuperLeague. Una presa di posizione netta della società parigina, ma anche di uno dei suoi tesserati. Infatti, Ander Herrera ha postato un lungo messaggio sul suo profilo Instagram, condiviso anche da alcuni suoi amici e colleghi. “Con questa Superlega – afferma il centrocampista del PSG – uccideremo i sogni dei tifosi minori di poter competere con squadre di maggior livello. Uccideremo il calcio!“.

Dello stesso avviso anche Luis Alberto, fantasista della Lazio, il quale ha postato sul suo account social il messaggio di Herrera. Ma se in questi due casi i giocatori non saranno coinvolti nel torneo per “ricchi”, come affermato da qualcuno – al Manchester United si alzerà un polverone. Infatti, i Red Devils fanno parte dei club fondatori della Superlega ma tra i calciatori della rosa inglese Bruno Fernandes non approva in alcun modo la nuova competizione. Il portoghese ha condiviso un post contrario e un suo pensiero “I sogni non si comprano“.

Inoltre, un attacco duro è arrivato anche da Mesut Ozil – ex giocatore dell’Arsenal ora in forza al Fenerbahce – il quale ha scritto un messaggio su Twitter: “I bambini sognano di giocare la Coppa del Mondo o la Champions, non la SuperLeague“. Di seguito, il post completo del tedesco.