Il Barcellona fa il prezzo per Dembélé: minusvalenza super

Dembélé barcellona
Ousmane Dembélé del Barcellona (Getty Images)

Il Barcellona è deciso a vendere Dembélé, ed avrebbe fissato il prezzo. Si tratterebbe di una minusvalenza pesante per i blaugrana. C’è la fila intanto per l’esterno. 

Il Barcellona ha un problema in casa e si chiama Ousmane Dembélé. L’esterno, prelevato per la cifra record 135 milioni di euro dal Borussia Dortmund, ha scelto di cambiare aria dopo 4 anni in maglia blaugrana. Era l’estate del 2017, quella del clamoroso trasferimento che fece discutere molto in Germania. La cifra fu un record per un calciatore diciannovenne, che lasciava però già intravedere un infinito talento e ampi margini di miglioramento. La sua avventura al Barcellona però non è stata esaltante, e dopo 4 anni fra alti e bassi, l’esperienza catalana sembra ormai giunta al capolinea.

Il suo contratto va in scadenza a giugno del 2022, e l’esterno francese ha comunicato al club la volontà di non rinnovare l’accordo. Il rischio di perderlo a zero però è troppo alto, e il Barcellona avrebbe espresso a Dembélé la disponibilità ad una cessione nel prossimo mercato. Ci sarebbe già la cifra richiesta ai club che sono in fila per trattare, ma non sarà un affare semplice. E neanche conveniente per i blaugrana.

Leggi anche: Genoa, Scamacca non si ferma più: gol e record per il bomber Under 21

Barcellona, Dembélé è in vendita: ha tante richieste ma per i blaugrana il rischio è alto

Dembélé Barcellona
Dembélé, attaccante del Barçellona, è in partenza (Getty Images)

Valutazioni in atto quindi in casa Barcellona per Ousmane Dembélé. Provare a convincere il calciatore porterebbe al rischio concreto di perderlo a zero, e il club non sembra più neanche convinto di voler puntare su di lui. Venderlo già in estate diventa quindi un’esigenza, ma anche in questo caso l’affare non sarebbe fruttuoso per i catalani. Il calciatore è costato al club circa 135 milioni di euro, e il prezzo deciso per la cessione è più o meno la metà. Lo affermano fonti spagnole, e la notizia rimbalza anche dall’Inghilterra, dove affermano che per una somma fra i 50 e i 60 milioni, l’affare diventerebbe possibile.

Sarebbe una minusvalenza pesante per la società, che però mette in conto la possibilità di perderlo a zero, ed ha scelto di far partire l’asta. Sul calciatore c’è la Juventus, che ha interessi di mercato con il Barcellona e un legame rafforzato dall’affare Pjanic-Arthur. Resta in piedi l’ipotesi Manchester United, ma anche il Psg avrebbe fatto un sondaggio. L’asta è partita, e Dembélé dopo le difficoltà al Barcellona, è pronto a cambiare aria.