Milan, retroscena su Bonucci: “Non lo rifarei”

Bonucci milan esultanza
Getty Images

Estate del 2017, il calcio italiano viene ‘scosso’ dal passaggio improvviso di Leonardo Bonucci dalla Juventus al Milan. Il difensore bianconero  ‘tradisce‘ i campioni d’Italia e approda a Milano, dove però sarà vero flop. La stoccata di Kessié.

I tifosi milanisti ricorderanno, loro malgrado, l’avventura di Leonardo Bonucci in rossonero. Appena un anno, quanto è bastato però per rendere il giocatore inviso non solo ai supporters della Juventus appena ‘tradita‘, ma anche agli stessi fan del Diavolo. Il difensore originario di Viterbo non ha lasciato di certo un grande ricordo a San Siro, e la sua decisione di tornare sui suoi passi appena un anno dopo non ha giovato sicuramente alla sua reputazione.

Era arrivato al Milan tra grandi annunci Leonardo Bonucci, eletto subito capitano (a scapito di Montolivo, che deteneva la fascia) e leader dello spogliatoio. Il difensore chiese ed ottenne anche la maglia numero 19, concessagli da Kessié, e proprio su questo episodio il centrocampista ivoriano ha parlato sulle pagine di Sport Week.

Leggi anche–> Milan, duello di mercato con la Juventus: obiettivo blaugrana

Il giocatore del Milan, autentica colonna della formazione di Pioli, quell’anno rinunciò alla maglia numero 19 per consegnarla a Bonucci. Un gesto che, confessa il centrocampista, ora non rifarebbe. “Bonucci era più grande, aveva più esperienza. Ma oggi non so se lo rifarei” ha spiegato Kessié.

Kessié contro Bonucci: “Parlai con tutti”

kessié contratto
Franck Kessié giocatore del Milan (Getty Images)

Kessié ha confessato di essersi confrontato con molti all’interno dell’ambiente Milan prima di prendere quella decisione. “Appena Bonucci arrivò  qui mi spiegò che era importante, io parlai con Leonardo, con mister Montella, pure con Gattuso, che ancora allenava la Primavera…” alla fine, come noto, fu Bonucci a ‘spuntarla‘. Il resto poi è storia ben conosciuta, con il difensore centrale che non onorò di certo al meglio la maglia del Milan nella sua unica stagione in rossonero.

Kessié l’anno successivo, dopo la partenza di Bonucci, torno a essere il legittimo titolare di quel numero. Maglia che ancora oggi l’ivoriano indossa, e con la quale è diventato uno dei centrocampisti più forti del nostro campionato. Il suo contratto è in scadenza nel 2022 ma le trattative per il rinnovo dovrebbero partire a breve.