Serie B, il Monza si fa male da solo: la corsa playoff è a rischio

monza serie b
Berlusconi e Galliani, rispettivamente presidente e AD del Monza (Getty Images)

Piove sul bagnato in casa Monza, con 5 giocatori fermati dall’ASL. Adesso, la Serie B si fa più difficile.

La Serie B quest’anno sta mostrando una grande lotta, dalle posizioni di testa fino a quelle per non retrocedere. Al momento, solo per l’Empoli non dovrebbero esserci problemi riguardo la promozione, mentre le altre dietro non si sa molto, come per il Monza.

La squadra di Brocchi, di proprietà di Silvio Berlusconi e con amministratore delegato Adriano Galliani, ha molti problemi in questo momento. Non si parla di scarsità di risultati, ma di errori fatti dai propri giocatori in questo periodo di pandemia.

Ben 8 giocatori, infatti, in settimana sono andati a Lugano per giocare al casinò. Chiaramente in questi tempi è vietato, così è scoppiato un casino. L’ATS Brianza con sede a Monza, ha quindi fermato ben 5 giocatori per il periodo di due match, ovvero Salernitana e Lecce. Queste, non sono due partite normali, ma difficili con avversari che vogliono salire in Serie A, e l’assenza di alcuni calciatori, mette a repentaglio la situazione del Monza in Serie B.

Leggi anche >>> Gosens spaventa l’Atalanta: la rivelazione sul suo futuro

Leggi anche >>> Joao meravigliao: Pedro unico bomber vero nel Cagliari

Monza, una stagione tutt’altro che felice

monza brocchi
Cristian Brocchi attuale allenatore del Monza (Getty Images)

La Serie B del Monza, dopo la promozione dell’anno scorso, sarebbe dovuta essere facile, con conseguente promozione in Serie A. Invece, la prima vittoria è arrivata solo alla sesta giornata contro il Frosinone, altra squadra che avrebbe dovuto far faville dopo la finale playoff persa contro lo Spezia.

Dopo il primo match vinto, la situazione non è proprio migliorata per il meglio, ma con una striscia di nove partite senza sconfitta, la parte alta della classifica è stata agguantata, e la squadra di Brocchi è riuscita a entrare nel discorso promozione.

L’andamento altalenante del Monza in Serie B, tuttavia, non ha permesso di riuscire a puntare direttamente sull’arrivo diretto nel massimo campionato italiano, ma di dover fare i conti con la realtà dei playoff, che adesso rischiano anche di saltare per via dei 5 giocatori fermati dall’ATS.

Il Monza, adesso, per riuscire a tenere vivo il sogno della Serie A, deve rimanere nella parte alta della classifica di Serie B. Almeno una vittoria serve contro Salernitana o Lecce, altrimenti la corsa promozione potrebbe essere facilmente persa da Brocchi e dai suoi, così come lo stesso allenatore potrebbe perdere il posto.