Sarri Roma, pronta la rivoluzione giallorossa: chi resta e chi parte

Roma Sarri
Maurizio Sarri, ad un passo dalla Roma (Getty Images)

L’accordo alla fra Sarri e la Roma sarebbe ai dettagli, e il tecnico prepara già le mosse per cambiare volto alla squadra. Ecco chi rischia e gli innesti che potrebbe chiedere il toscano.

Sarri alla Roma è solo questione di tempo. Gli incontri tra le parti sarebbero stati positivi, e mancherebbe solo la firma che può legare il tecnico ex Juve ai giallorossi. Sarri piace a Tiago Pinto, sarebbe pronto a ripartire con un progetto che condivide, e non avrebbe bisogno di grossi rinforzi in una rosa che per caratteristiche potrebbe essere già pronta per essere plasmata dal nuovo allenatore.

Fonseca è ormai da tempo un separato in casa, e neanche la vittoria in Europa League potrebbe far cambiare idea ai Friedkin. Il nuovo corso giallorosso dovrebbe infatti ripartire con un tecnico affidabile e pronto a plasmare una squadra vincente, e fonti vicine alla Roma affermano che Sarri avrebbe già discusso anche i termini del prossimo contratto. Resta quindi il nodo tecnico da sciogliere. L’ex allenatore di Napoli e Juve ha bisogno degli elementi giusti per il suo 4-3-3. Lo conferma l’ultima avventura a Torino, in cui non è riuscito ad esprimere al meglio la sua idea di calcio. Ecco quindi chi potrebbe restare, e quali sono i calciatori pronti a dare l’addio e le altre pedine in entrata.

Leggi anche: Valzer di panchine in Serie A: da Sarri a De Zerbi, i possibili nuovi allenatori

Sarri Roma, accordo vicino: ecco le possibili mosse dell’allenatore sul mercato

Vlahovic Roma Sarri
Vlahovic potrebbe essere uno dei primi regali della Roma a Sarri (Getty images)

Sarri alla Roma ripartirà sicuramente dal 4-3-3. Nel suo modulo Dzeko potrebbe non essere fondamentale, e lo sarebbe indubbiamente Borja Mayoral, attaccante che per caratteristiche potrebbe ricalcare il lavoro effettuato dall’allenatore a Napoli con Mertens. Ci sarebbe anche l’opzione Zaniolo da falso nove, e anche Mkhitaryan ha le qualità per diventare incisivo in quel ruolo. L’alternativa sarebbe un centravanti puro, così come ai tempi del Napoli fu Higuain per Sarri, o ancora Milik.

Le due trattative calde sono con Fiorentina e Torino per Vlahovic e Belotti, che potrebbero essere gli elementi giusti per aprire gli spazi agli inserimenti dei centrocampisti tanto cari a Sarri. In mediana Pellegrini e Veretout sarebbero pedine imprescindibili, e la Roma potrebbe fare un tentativo per Jorginho. Resta il discorso esterni, con Cengiz Under che potrebbe tornare prezioso.

In difesa invece ci sarebbe l’occasione Hysaj, che si libera gratis dal Napoli e tornerebbe di corsa sotto la guida del tecnico, mentre Karsdorp, Spinazzola e Calafiori potrebbero offrire garanzie. In porta Pau Lopez sarebbe ad un passo dall’addio. Il sostituto potrebbe essere Gollini, già in passato trattato dai giallorossi. Una rivoluzione tattica quindi più che nei calciatori, e i rumors danno già Tiago Pinto a lavoro per sondare il terreno e provare ad accontentare Sarri.