Esonero Pirlo: la Juve valuta un nome a sorpresa per la successione

Pirlo giacca
Getty Images

In casa Juventus il grande punto interrogativo per quanto riguarda l’esito di questa stagione. Nemmeno la qualificazione in Champions League potrebbe salvare Pirlo dall’esonero, con i bianconeri che starebbero valutando un nome a sorpresa per la panchina.

5 partite di campionato, le ultime, più la finale di Coppa Italia per sperare di tenersi stretta la panchina della Juventus. Anche in caso di raggiungimento del doppio obiettivo, vale a dire qualificazione in Champions e vittoria contro l’Atalanta, la panchina di mister Pirlo potrebbe però non essere salva. Sono settimane calde, roventi, in casa bianconera: c’è grande incertezza per quanto riguarda l’esito della peggiore stagione dell’ultimo decennio in quel di Torino.

Mai in lotta per lo scudetto, protagonista di fin troppi alti e bassi, la Juve ha vissuto un’annata sulle montagne russe. E il sogno del decimo titolo di fila è svanito fin troppo presto. Pirlo è in bilico, alcuni non escludono un eventuale ribaltone già in caso di risultato negativo a Udine con Tudor pronto a subentrare. Ai blocchi di partenza la prossima stagione difficilmente però ci sarà ancora l’ex numero 21, con Allegri dato da molti come favorito per la sua successione.

Leggi anche–> Finale Coppa Italia, ci sono gli spettatori? 

Tuttosport però oggi ha lanciato l’indiscrezione bomba: nella lista dei nomi che Agnelli sta valutando per la sostituzione di Pirlo non ci sarebbero solo Allegri o Zidane, ma anche Rino Gattuso. Il mister calabrese è in scadenza con il Napoli e un suo rinnovo in extremis si fa sempre più difficile.

Gattuso alla Juve in caso di esonero di Pirlo?

Rino Gattuso
Rino Gattuso (Getty Images)

Una suggestione di mercato e nulla più, almeno per ora. Gattuso a fine stagione lascerà molto probabilmente il Napoli, a meno che non si trovi un accordo last minute con De Laurentiis in caso di qualificazione alla prossima Champions. Per Rino però già da tempo si parla di Fiorentina come possibile nuova destinazione, occhio però anche all’ipotesi Juventus.

Gattuso sarebbe, forse, una scelta valida nel caso in cui Allegri non dovesse tornare alla Continassa. Il tecnico toscano, al momento del suo esonero, percepiva circa 7 milioni a stagione; cifra che senza Champions (e soprattutto senza partenze eccellenti) difficilmente sarebbe sostenibile dai bianconeri. Gattuso, tra l’altro ex calciatore di Allegri proprio assieme a Pirlo ai tempi del Milan, potrebbe essere il profilo giusto (e low cost, al Napoli guadagna 1,5 milioni) dal quale ripartire.