Sassuolo e Atalanta: quando il made in Italy fa show

Ilicic Locatelli - Getty Images
Ilicic e Locatelli leader dei rispettivi centrocampi - Getty Images

Sassuolo-Atalanta sarà il match più atteso dagli amanti del divertimento calcistico. Squadre offensive, difese a volte allegre, spettacolo assicurato al Mapei stadium.

Tra Sassuolo e Atalanta scorre sempre un vento di passione, che porta gol, spettacolo e divertimento. Le squadre di De Zerbi e Gasperini non fanno mancare mai il loro apporto offensivo, soprattutto al calar della stagione.

Quando ci sono i primi caldi di primavera, le due squadre sbocciano e maturano con i segni over da ben considerare nelle schedine. Il Sassuolo, infatti, è ora giunto in un momento topico della stagione. È a tre punti dalla Roma, ha la certezza di arrivare ottava per la seconda volta di fila, e può ambire legittimamente anche al terzo posto.

Sfruttando la poca attenzione della squadra di Fonseca alla Serie A, il team di De Zerbi si è pian pianino avvicinato a una posizione di tutto rispetto, che potrebbe voler dire Europa Conference League. Sarebbe la prima italiana a parteciparvi, dimostrandosi così anche la squadra più all’avanguardia. Il progetto Sassuolo è diventato una certezza, e anche l’addio eventuale del tecnico è stato già messo in preventivo.

Per questo finale della stagione, al Mapei stadium si richiedono solo voglia di giocare, divertimento e altri colpi da manuale. Come quelli di Berardi, leader pronto anche per gli europei, e di Raspadori, che curiosamente esordì in un’Atalanta-Sassuolo…in casa e fuori casa, in quanto i bergamaschi avevano scelto lo stadio di Reggio Emilia come campo neutro.

La lotta Champions e un secondo posto da raggiungere

Zapata Atalanta - Getty images
Zapata sta trascinando l’Atalanta, Sassuolo avvisato – Getty Images

L’Atalanta ha saputo ritagliarsi un altro obiettivo, ovvero difendere la seconda piazza. La gara contro il Sassuolo richiama sempre qualcosa di spensierato. Il già citato esordio di Raspadori coincideva con la qualificazione in Champions League e con un’altra dimostrazione di gioco efficace.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Il più in forma potrebbe decidere il match

La rosa di Gasperini ha accumulato tanta esperienza anche europea, difficilmente sbaglia un colpo in primavera. Dopo il 5-0 al Bologna, c’è anche voglia di stupire nuovamente e il rientro di Gosens, dopo la squalifica, può essere l’arma in più. Dall’altra parte ha recuperato anche Hateboer, si ricompone la coppia d’esterni spesso letale nel nostro campionato.

I bergamaschi dovranno quindi puntare al massimo, chiaramente vincendole tutte sino al termine del campionato sarebbero seconde in classifica, ma anche mantenere la Champions è un obiettivo stupendo. Concentrazione a mille e attacco che viaggia spedito, l’incertezza è su chi tenere fuori ed è il migliore dei problemi. Intoccabili Zapata e Muriel, così come Malinovsky, rimarranno in panca, almeno inizialmente, Ilicic e Pasalic.

In molti vorrebbero avere questi problemi, considerando anche come l’Atalanta il 17 maggio (sempre al Mapei Stadium) avrà un’altra occasione per la storia. La finale di Coppa Italia contro la Juventus è un altro evento cerchiato rosso sul calendario: conquistare un trofeo sarebbe il massimo premio per il gioco espresso.