Spezia verso la storia: il calendario è amico

Gol Saponara - Getty Images
Il gol di Saponara tiene gli spezzini a più quattro dal Benevento - Getty Images

Il calendario dello Spezia propone altre quattro gare per raggiungere una salvezza insperata a inizio stagione. Conti e calcoli alla mano per raggiungere il traguardo.

Passato l’anticipo contro il Verona, in casa Spezia è tempo di mettere mano alla calcolatrice e fare tutti i calcoli possibili. Perché c’è da guardare il terzultimo posto come la peste, dunque ogni risultato positivo servirà ad allontanarsi da questa posizione.

È ancora tutto da decidere, ma ai bianconeri serve ora un colpo d’ala per uscire definitivamente dall’impasse e poter festeggiare la salvezza. In un calderone d’emozioni, che si sussegue ogni settimana, il calendario dello Spezia mette in mostra quattro match, tutti con un coefficiente di difficoltà da non sottovalutare.

L’unica nota positiva è di dover affrontare tre delle quattro gare allo stadio “Alberto Picco”, l’aria di casa potrebbe essere un fattore in più, pur senza la presenza dei tifosi. Magari ricordando quanto fatto ad agosto, quando proprio in casa fu raggiunta la promozione nonostante la sconfitta contro il Frosinone. Il pubblico non era in tribuna ma… dietro lo stadio, a festeggiare il traguardo storico degli spezzini.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Un calciatore rivitalizzato al Picco

Ora va analizzato il calendario dello Spezia, con quattro turni e dodici punti a disposizione. Ai liguri ne basterebbero molti di meno, con uno scontro diretto importante e due gare contro squadre che lottano in Europa nel carnet.

Quattro gare per raggiungere la salvezza

Spezia tranquillo - Getty Images
Lo Spezia è tranquillo, ha un calendario quasi tutto interno – Getty Images

Si parte, quindi, dall’anticipo di sabato e l’avversario non sarà dei più malleabili. Lo Spezia ospiterà il Napoli in un anticipo che sarà importante per il cammino di entrambe. Il Napoli avrà il compito di non perdere terreno in vista della lotta Champions League, lo Spezia non dovrà dar corda alle iniziative partenopee. La squadra di Italiano si consola pensando agli ultimi big match: contro il Milan in casa è arrivata una vittoria per 2-0, contro l’Inter un pari che ha accontentato i tifosi.

Sicuramente gara da monitorare, con qualche energia da risparmiare, laddove sia possibile. Mercoledì 12 maggio ecco in scena il derby ligure, il secondo in trasferta sempre al “Marassi”. Dopo lo 0-2 rimediato contro il Genoa, lo Spezia cercherà di fare meglio in casa Sampdoria, contro un avversario che praticamente non ha nulla da chiedere al campionato.

Dopo queste due sfide, il calendario dello Spezia verterà su match casalinghi, entrambi con il massimo dell’adrenalina. Intanto, si partirà dal match forse più importante della stagione, sabato 15 maggio allo stadio “Picco” arriverà il Torino. Uno scontro salvezza da dentro o fuori, le due squadre sperano che ci sia qualcun’altra dietro, ma chi vincerà questa sfida sarà quasi salva. La chiusura, poi, sarà contro la Roma, che magari avrà altro per la testa e potrebbe scendere in campo più rilassata. Potrebbe, perché la Roma dovrebbe intanto trovare una posizione di classifica più consona alle sue ambizioni.