Mourinho in Serie A, da Conte a Ranieri: i vecchi rivali dello Special One

mourinho serie a
Mourinho in Serie A (Gettyimages)

José Mourinho ritorna in Serie A dopo 11 anni: quali allenatori ritroverà, quali squadre nuove incontrerà e com’è cambiato il campionato italiano.

La bomba del giorno l’ha sganciata la Roma, con l’ingaggio di José Mourinho per la prossima stagione. La squadra non cambia lingua, da Fonseca allo Special One si continuerà a parlare portoghese, con la speranza che i risultati diano ragione a questo grande ed importante investimento.

Dopo l’esonero dal Tottenham, José ha bisogno di tornare protagonista e lo fa in Italia, dove ha lasciato un pezzo di cuore. “Tradirà” i tifosi interisti, freschi di scudetto e forse non pronti ad incassare questo colpo dall’allenatore che proprio 11 anni fa diede loro l’ultimo trionfo in campionato e non solo.

Dal 2010 sono cambiate tante cose in Serie A, ma Mourinho ritroverà vecchi colleghi, nuovi stadi, nuovi club e un calcio diverso.

Leggi anche >>> La Roma annuncia il nome del prossimo allenatore: è Josè Mourinho

Mourinho torna in Serie A: com’è cambiato il campionato dopo il Triplete

mourinho inter
José Mourinho torna in Serie A (Getty Images)

Lo Special One ha allenato una sola volta in Italia e soli per due anni, conquistando due scudetti, una Coppa Italia, una Supercoppa italiana e soprattutto una Champions League. Ora è pronto a rimettersi in gioco dopo 11 anni e svariati trionfi in giro per l’Europa.

Al ritorno in Serie A, Mourinho ritroverà alcuni allenatori che nel frattempo hanno proseguito la loro carriera, scrivendo pezzi di storia. Basti pensare a Claudio Ranieri, che probabilmente continuerà con la Sampdoria anche la prossima stagione. I due hanno battagliato nel 2009-10 in campionato, dando grande spettacolo fino all’ultima giornata. In seguito, il mister ha conquistato la gloriosa Premier League con il suo “underdog”: il Leicester.

Protagonista indiscusso del prossimo anno sarà Antonio Conte, sulla panchina nerazzurra. Effettivamente anche 11 anni fa era alla guida dei nerazzurri, ma era l’Atalanta. Tuttavia, fu esonerato alla 18a per scarsi risultati, poco dopo aver pareggiato la sfida contro l’Inter di Mourinho. E ancora, ci saranno Mihajlovic, Gasperini, Ballardini, e chissà magari Allegri, attualmente libero sul mercato.

José incontrerà anche squadre nuove come l’Hellas Verona, Sassuolo, e una tra Benevento e Spezia, o magari entrambe ma dipenderà dalla lotta salvezza. Ma soprattutto sarà un calcio diverso al quale si dovrà adattare il più in fretta possibile. Mourinho ha accettato l’incarico alla Roma, una delle più stimolanti sfide della sua carriera.