Calcio-Tennis: storia, regole e la bizzarra versione cinese

Pallina da tennis in un campo da calcio
Pallina da tennis in un campo da calcio (Getty Image)

Il calcio-tennis non è mai stata una moda. Ormai sono 100 anni che questo sport viene giocato nei campetti di tutto il mondo. Ne esiste anche una particolare versione Made in China.

Da quando il futnet è stato inventato ha conquistato subito ragazzi e adulti. Ancora oggi, a distanza di un secolo dalla sua invenzione, molti atleti si allenano e rilassano con partitelle di calcio-tennis. Questo gioco è come un mondo a parte, con una storia, un regolamento, e importanti tornei internazionali. C’è anche una versione cinese..

LEGGI ANCHE: Chelsea Real, il gesto di Hazard scatena le polemiche – VIDEO

LEGGI ANCHE: EA games avanzano: il calcio sarà sostituito?

Tedesca o partitella? No, calcio-tennis.

Calcio-Tennis
Calcio-Tennis (Getty Image)

Nel 1922 i calciatori dello Slavia Praga cominciano a praticare uno sport curioso: il “calcio sopra la corda”. Con il passare degli anni il filo è stato sostituito da una rete trasformando il gioco in futnet, o come diciamo in Italia, il calcio-tennis.

All’inizio i tornei erano solo nazionali e organizzati a Praga; poi nel 1991 questo nuovo tipo di football diventa una competizione europea, e nel 1994 viene organizzato il primo mondiale. Va detto però, che nonostante il futnet sia definito uno sport internazionale, i paesi dell’Est Europa restano i dominatori assoluti di questo gioco.

Il regolamento ufficiale del calcio-tennis in lingua italiana è consultabile sul sito CESN. Le regole sono semplici:

  • da 1 a 4 giocatori per squadra;
  • la palla si può toccare con tutte le parti del corpo, escluse le mani;
  • massimo 3 tocchi, mai consecutivi dello stesso giocatore;
  • la palla può fare 1 solo rimbalzo;
  • altezza rete 1 m;
  • si arriva a 11 punti, con due punti di scarto;
  • non si può toccare la rete, altrimenti è punto avversario.

La versione cinese del futnet è chiamata Shuttlecock, o “calcio volano”: le basi del gioco sono più o meno le stesse, l’unica differenza è che non si usa con una palla ma un oggetto simile a quello del badminton, fatto con una piuma e un peso.

Anche se in Italia esiste la Federazione Italiana Shuttlecock, è alquanto improbabile trovare nel parco sotto casa qualcuno che si eserciti in questo sport del tutto orientale. Ciò che rende il calcio-tennis così giocato è la sua semplicità; dal giorno della sua invenzione unisce generazioni di calciatori e tennisti, fino ad arrivare anche in Serie A.