L’Italia si conferma in panchina: Gravina da l’indiscrezione che si aspettava

Roberto Mancini convocati italia
Roberto Mancini (GettyImages)

Gravina conferma l’Italia. Il gruppo tecnico resterà al suo posto, a breve l’annuncio ufficiale. Poi il ritiro.

Roberto Mancini confermato alla guida della nazionale italiana di calcio, a dichiararlo è il presidente della Figc Gabriele Gravina. Prima della partenza del ritiro di fine maggio, in vista degli europei di calcio ci sarà la conferma ufficiale del proseguimento del rapporto di collaborazione con Roberto Mancini ed il suo staff. Una notizia che circolava, ufficiosamente già da tempo, considerato gli ottimi risultati riportati finora dal gruppo, alla guida dell’Italia.

L’Italia, dunque, come confermato da Gravina, proseguirà in quel progetto tecnico che in questi mesi ha dato ottimi frutti, ed è giusto quindi proseguire su questa strada, continuare lungo un percorso già tracciato di cui si condividono linee e metodi. Roberto Mancini ha fatto un ottimo lavoro e la cosa è sotto gli occhi di tutti. Prima del ritiro in vista degli Europei 2021 ci sarà l’ufficializzazione del prolungamento di contratto del gruppo tecnico.

Leggi anche >>> Infortunio Verratti, Ct Mancini preoccupato: tempi di recupero lunghi

Leggi anche >>> Verona campione d’Italia: il sogno del 12 maggio 1985

L’Italia si conferma in panchina, Gravina da l’annuncio: in Europa si prepara il walzer delle panchine

Joachim Low
Joachim Low (GettyImages)

Dopo gli europei di calcio come spesso accade si prevede un consistente cambio di guide tecniche, anche se non sempre è cosi.  Da noi per una volta, come annunciato da Gravina, ci sarà invece conferma. Spesso in vista di mondiali si pensa di cambiare marcia, o in qualche modo di sostituire chi è in panchina da troppo tempo anche con grandi risultati, è il caso di Joachim Low, per il quale come già annunciato ufficialmente non ci sarà conferma. Il suo posto sarà preso da Hans Flick, guida fino a fine campionato del Bayern Monaco.

Anche Didier Deschamps sarà confermato come il nostro Roberto Mancini, alla guida della Francia fino ai prossimi mondiali in Qatar. Il francese ha dalla sua la vittoria del Mondiale russo nel 2018. Anche in Spagna non dovrebbero esserci problemi di conferma per Luis Enrique. In Europa, insomma, le grandi nazionali cambiano poco, esclusa la Germania cosi come ampiamente anticipato dalla stessa federazione tedesca. L’Europeo è alle porte, le nazionali hanno bisogno di certezze, prima e dopo.