Juventus, dalla Spagna: esonero Pirlo ma non arriva Allegri

andrea pirlo esonerato
Andrea Pirlo, tecnico della Juventus (Getty Images)

Tira aria di rivoluzione in casa Juventus. I bianconeri dovranno cercare in questo finale di stagione di chiudere al meglio, con un piazzamento Champions, il campionato. Poi sarà tempo di decisioni difficili, bocciature e addii. Tra questi quello di Pirlo? Esonero possibile, ma non c’è Allegri.

Esonero Pirlo, scelto il sostituto – Tre partite da vivere come una finale per la Juventus in questo finale di campionato. Tre partite di Serie A, alle quali va aggiunta la sfida contro l’Atalanta al Mapei, per risolvere e risollevare una stagione che ha preso una piega decisamente pericolosa. Tanti a rischio in casa bianconera: da Agnelli in giù in molti si giocano la conferma a fine stagione, quando a bocce ferme si trarrà un bilancio di un’annata a dir poco negativa.

I dubbi maggiori riguardano ovviamente Andrea Pirlo: l’allenatore in questi casi è solitamente il primo a pagare, sebbene alla Juve è chiaro come possa non essere l’unico responsabile di una disfatta storica per i bianconeri. Da tempo si parla di esonero per il mister, che ha ribadito la volontà di voler andare avanti per chiudere al meglio la stagione. Niente dimissioni, niente esonero; nella speranza che mantenere lo status quo possa servire per salvare il salvabile.

Leggi anche-> Buffon dice addio: deciso il suo futuro

Alla fine però il destino dell’ex centrocampista sembra segnato, e dalla Spagna si sbilanciano sul nome del futuro allenatore della Juventus. Che, stando a quanto riporta Marca, non sarà Massimiliano Allegri. In piedi l’ipotesi che porta a Zidane.

Esonero Pirlo, Marca: primo nome Zidane

Qualora le voci iberiche dovessero essere confermate, e se Zidane dovesse arrivare davvero a Torino, allora cambierebbero anche alcune strategie di mercato in casa bianconera. Tornerebbe possibile, tanto per fare un nome, la permanenza di Cristiano Ronaldo alla Continassa. I due hanno stretto un rapporto solido ai tempi di Madrid, quando conquistarono tre Champions League di fila prima dell’addio del portoghese.

Molto potrebbe dipendere però dall’eventuale qualificazione in Champions della Juventus. Senza l’Europa che conta i bianconeri dovranno rivalutare tutti i loro piani, alle prese con una perdita economica non certo indifferente. In Spagna, comunque, parlano di rottura imminente tra Zizou e il Real Madrid. Aggiornamenti importanti sono attesi nelle prossime settimane.