Juventus, “Compagni furiosi con Ronaldo”: cosa è successo

Ronaldo panchina motivazioni
Cristiano Ronaldo - Getty Images

Ieri sera Cristiano Ronaldo è entrato ancor di più nella storia della Juventus. Con il gol realizzato al Sassuolo è diventato il giocatore più veloce a raggiungere quota 100 in bianconero e il primo a raggiugnere la tripla cifra in Inghilterra, Spagna e Italia. Qualcosa però ha infastidito i suoi compagni…

Nonostante la bella vittoria di ieri sera per 3-1 contro il Sassuolo, rimane un clima particolarmente teso in casa bianconera. La Juventus è tenuta in corsa per la Champions dalle reti di Ronaldo, ma nonostante ciò alla Continassa l’atmosfera non è delle più distese. Complice certamente una stagione vissuta decisamente al di sotto delle aspettative, anche i più piccoli malumori e incomprensioni che vengono ingigantiti dalla situazione attuale.

Ultime due gare decisive per i bianconeri per continuare a inseguire una Champions che si è fatta a dir poco complicata, con le prossime che potrebbero essere anche le ultime tre partite di Cristiano Ronaldo con la maglia della Juventus. Ieri il portoghese ha tagliato il traguardo dei 100 gol in tutte le competizioni con la Vecchia Signora, diventando nello stesso momento il calciatore più veloce a raggiugnere tale impresa e il primo nella storia a farlo in Premier, Liga e Serie A.

Leggi anche–> Ronaldo da record contro il Sassuolo

Nonostante i 28 gol solamente in campionato, però, il clima continua a non essere sereno attorno al portoghese. Come spiegano anche dall’Inghilterra, infatti, alcuni compagni non avrebbero digerito le eccessive libertà di cui gode Ronaldo fuori dal campo. L’ultimo caso? La visita del numero 7 a Maranello, a ritirare la sua nuova Ferrari, l’indomani il ko per 3-0 contro il Milan. Il tutto mentre la squadra tornava ad allenarsi agli ordini di Pirlo.

Juventus, compagni ‘furiosi’ con Ronaldo: “Troppe libertà

Come spiega anche il Daily Mail nella sua versione online, la visita di Ronaldo a Maranello assieme ad Agnelli e John Elkann non sarebbe stata digerita da una parte dello spogliatoio bianconero. Alcuni compagni non avrebbero preso bene l’eccessiva libertà di cui gode il portoghese, specialmente in un momento così difficile per i bianconeri.

Voci e rumors che gettano ulteriore nebbia sul futuro di Ronaldo a Torino. Con l’Europa League la Juve dovrà cercare una nuova pretendente per il portoghese. Ma anche con il raggiungimento della Champions la sua permanenza rimarrebbe in forte dubbio.