Caos Verona: il patron Setti indagato per autoriciclaggio

Setti
Setti (GettyImages)

Maurizio Setti indagato per autoriciclaggio a Verona e appropriazione indebita. Sequestro da parte della Guardia di Finanza.

A Verona non tira di certo una bella aria, questa mattina gli agenti della Guardia di Finanza hanno comunicato di aver eseguito un sequestro ai danni del proprietario dell’Hellas Verona Maurizio Setti. Per l’imprenditore modenese si parla di autoriciclaggio ed appropriazione indebita. Una serie di operazioni che hanno di fatto agevolato i contri della società ed hanno portato ad una situazione accertata dalla fiamme gialle.

Si è impedito il fallimento della società attraverso la costituzione di un’altra società. Una pratica abbastanza fantasiosa che ha permesso a Setti di restare a galla ma non gli ha impedito di attirare le attenzioni della Guardia di Finanza che l’ha inserito in qualità di indagato all’interno di una vasta indagine, per la quale oggi è scattato il sequestro per appropriazione indebita e autoriciclaggio.

Leggi anche >>> Verona, futuro in bilico per Juric: la Serie A si prepara a un valzer di panchine

Leggi anche >>> Verona campione d’Italia: il sogno del 12 maggio 1985

Caos Verona: Setti indagato e l’incertezza sul futuro della squadra

Verona
Verona (GettyImages)

A questo punto della stagione con una nuova annata da progettare, con le conferme di allenatore e calciatore ancora da chiarire non è certo una grande notizia questa di Setti indagato per autoriciclaggio. Di certo, in questa fase una società calcistica, ed il Verona in particolare considerate alcune situazioni complesse, come ad esempio Dimarco, avrebbe bisogno di un clima del tutto diverso da quello che sta per generarsi da quelle parti.

Setti indagato per autoriciclaggio è un colpo al cuore per quelli che avevano creduto in quel progetto. Per quelli che si fidavano di questa società, e che si augurano che tutto possa risolversi nel migliore dei modo. Cosa diranno i tifosi, e i calciatori e l’allenatore di ciò che succede. Nelle prossime ore le reazioni si faranno sentire e c’è da giurarci che tutti avranno a cuore prima d’ogni cosa le sorti del Verona. Di una città che aveva iniziato a gioire nuovamente grazie al calcio.