“A giugno lascio la Juventus”: i tifosi dicono addio l loro beniamino

Buffon

Dopo tanti anni, addii e ritorni, Gigi Buffon annuncia il suo addio alla Juventus. A giugno, forse continuerà.

Gigi Buffon ha ufficialmente comunicato il suo addio alla Juventus. A giugno lascerà per la seconda volta la vecchia signora per accasarsi altro o addirittura ritirarsi dal calcio giocato. La notizia era nell’aria ma si attendevano conferme da entrambe le parti. Ora la certezza è arrivata, l’ex numero uno della nazionale e della Juventus per numerose stagioni lascerà Torino, stavolta per non più tornarci, almeno da calciatore. Il suo futuro in ogni caso non è ancora scritto.

Un addio che di certo non farà piacere ai tifosi, legati all’uomo ed al calciatore. Gigi Buffon per molti anni ha incarnato la quint’essenza della juventinità. Uomo simbolo dei bianconeri e delle varie nazionali di calcio che si sono alternate negli ultimi anni. Gigi Buffon potrebbe addirittura lasciare il calcio, questo non è ancora deciso. Di certo lascerà quei colori che gli hanno dato tante vittorie e soddisfazioni. Lascerà una vera e propria famiglia.

Leggi anche >>> Prestiti sulla via della Juventus: altra grana per il bilancio

Leggi anche >>> Juventus esclusa dalla prossima Serie A? Ecco cosa accadrebbe

“A giugno sarà addio alla  Juventus”: Buffon forse in giocherà un altro anno

Buffon Juventus
Buffon Juve (GettyImages)

Gli esordi di Parma e poi l’arrivo alla Juventus, una squadra che in quegli anni faceva davvero paura. Gli scudetti e le affermazioni tutte italiane, con due finali di Champions League fallite negli ultimi anni. Poi l’addio, il primo ed il passaggio al Psg. Il ritorno, come comprimario, poche presenze. Ora un nuovo addio, forse al calcio, forse soltanto alla Juventus, la sua prossima squadra non ha ancora un nome, il suo futuro sembra essere già scritto.

L’annuncio odierno probabilmente era già stato annunciato da mezze dichiarazioni e dal sentore generale. La sua esperienza alla Juventus era finita e forse anche i tifosi lo avevano capito. Il futuro sarà altrove non è ancora chiaro se in campo o con un altro ruolo, per adesso quello che è sicuro è l’addio dalla Juventus, da Torino, l’addio agli anni doro dei successi con Conte e Allegri, delle grandi sconfitte e attimi di potenziale felicità.