Martin Garrix firma la canzone di Euro 2021: la storia degli inni ufficiali

canzone ufficiale euro 2021
Euro 2021 la canzone ufficiale

Martin Garrix, Bono e The Edge rilasciano la canzone ufficiale di Euro 2021: tutte le hit che hanno accompagnato gli Europei di calcio dal 1992 ad oggi. 

A poco meno di un mese dalla gara inaugurale di Euro 2021, è stata rilasciata la canzone che accompagnerà i tifosi per tutta la durata del torneo. Si intitola We Are The People ed è stata prodotta dal dj Martin Garrix, cantata e suonata da Bono e The Edge degli U2. Un mix di grandi artisti che hanno rivoluzionato i generi musicali di loro appartenenza.

La canzone ufficiale di Euro 2021 è un’inno all’unione e corrisponde perfettamente allo spirito dal quale è nata l’idea di abbracciare diversi Paesi per organizzare la competizione calcistica.

Procede, dunque, il percorso dell’UEFA di affidare a grandi artisti i brani che risuoneranno per l’intera estate. E chissà se Martin Garrix, Bono e The Edge riusciranno ad entrare nel cuore dei tifosi di tutta Europa, così com’è avvenuto in passato.

Leggi anche >>> Ed Sheeran, Robbie Williams e Jay-Z: per quali squadre tifano le pop star

Simply Red, Nelly Furtado Guetta-Larsson: le canzoni degli Europei

canzoni europei
David Guetta e Zara Larsson a Euro 2016 (Gettyimages)

Il primo inno ufficiale degli Europei fu prodotto per il torneo del 1992, disputato in Svezia, da molti riconosciuta come la Patria della musica perfetta. Towe e Peter Jöback, entrambi artisti svedesi, hanno duettato e hanno dato vita a “More Than A Game“, brano simbolo dell’Europeo vinto dalla Danimarca.

Nel 1996, la canzone ufficiale fu affidata ai Simply Red, gruppo soul pop inglese, dato che proprio l’Inghilterra ha ospitato l’edizione continentale. Un brano decisamente lento, tranquillo, forse il primo e l’ultimo della serie.

Nel 2000 i tifosi hanno ballato a ritmo di “Campione 2000”. Musica da discoteca, caratterizzata da uno stile tipico di quegli anni. Anche qui, il produttore (E-Type) è svedese, ed ebbe particolare successo proprio nel Paese scandinavo.

Come dimenticare la colonna sonora che ha portato al trionfo la Grecia in Portogallo nel 2004? Nelly Furtado mise a segno una hit meravigliosa “Força“, cantando in in inglese e portoghese. La canzone ebbe particolare successo in Olanda, Svizzera, Austria e Germania.

Prima di dedicarsi ai tormentoni estivi, Enrique Iglesias firmò per Euro 2008 l’inno ufficiale, facendo saltare e ballare migliaia di tifosi allo stadio con “Can you hear me“. Uno stile pop, che ha dato il via ad una rivoluzione degli inni dei campionati europei nella versione remixata.

Nel 2012 è tempo di Endless Summer, brano che ha invaso le radio e le tv per tutta la stagione estiva di quell’anno. Hit firmata da Oceana, una cantante tedesca, che ha saputo regalare un pezzo gioioso e dal ritornello indimenticabile: “Woo-o-oh-ooh-ooh, Yeah-eh-eh-eh-ehhh”.

Nel 2016 tornano i duetti, con David Guetta e Zara Larsson. La bomba “This One’s For You” ha avuto un incredibile successo in tutta Europa. D’altronde con un dj ed una cantante di quel calibro, era impossibile fallire.