Juventus, Douglas Costa ai saluti: ma c’è un intoppo

Getty Images

Sembra ormai segnato il destino di Douglas Costa. Il brasiliano di proprietà della Juventus e in prestito al Bayern Monaco non verrà confermato in Baviera: lo aspetta il ritorno in Brasile.

Dopo quattro stagioni, di cui tre in bianconero e una in prestito al Bayern Monaco, si appresta a concludersi l’avventura di Douglas Costa alla Juventus. Il brasiliano, acquistato nel 2017 proprio dai bavaresi, a Torino è stato vittima di fin troppi infortuni che ne hanno condizionato il rendimento. Pochi lampi, pochi gol e tante partite saltate per lui, che lo scorso settembre è partito nuovamente per la Bundesliga. Al Bayern però è uscito ben presto dal piano tecnico di Flick, che non ha praticamente mai puntato sul laterale verdeoro. Un prestito che scadrà a fine stagione e che di fatto libera il brasiliano sul mercato.

Leggi anche–> Juve, beffa di mercato: va al Barcellona 

Nemmeno alla Juventus c’è più posto per lui, e i bianconeri cercano una nuova squadra così da risparmiare 6 milioni sull’ultimo anno di contratto dell’ex numero 11. Una possibilità arriva proprio dal Brasile e precisamente dal Gremio, club nel quale Douglas Costa si affacciò al grande calcio. Dopo 11 anni il ritorno è più che fattibile, ma a una condizione.

Juventus: Douglas Costa al Gremio, questione ingaggio

I contatti da Douglas Costa e il suo ex club sono costanti e si sono intensificati nelle ultime ore. Il Gremio ha specificato che può spingersi a offrire 3 milioni all’anno per due stagioni, ma che non può presentare alla Juventus una proposta per il cartellino. I bianconeri potrebbero liberare il laterale verdeoro, a patto però che rinunci ai 6 milioni previsti dal suo ultimo anno di contratto.

È questo il nodo cruciale della faccenda: se il giocatore non avrà pretese di ‘buonuscita’ allora la Juve non si opporrebbe alla sua partenza a zero, liberandolo dal contratto attualmente in essere e valido fino al 2022. Tutto, insomma, dipendere dal calciatore. La questione, però, potrebbe risolversi entro l’inizio della prossima settimana.