Barcellona, esonero Koeman imminente: c’è il sostituto

Getty Images

Il progetto sportivo di Laporta in casa Barcellona può ufficialmente iniziare in estate. Il presidente blaugrana, ereditata la squadra dal predecessore Bartomeu, interverrà anche sulla guida tecnica. Via Koeman, dentro una leggenda del club.

I tempi in casa Barcellona sono maturi per la rivoluzione sportiva targata Laporta. Il presidente blaugrana, eletto pochi mesi fa, può finalmente mettere la sua firma su una squadra, e una società, ereditata dal suo predecessore Bartomeu. Molto passerà per il rinnovo di contratto di Leo Messi, in scadenza tra poche settimane, ma è in bilico anche il futuro di Ronald Koeman. Il tecnico olandese, ex ct della sua nazionale, era stato chiamato a settembre sulla panchina della squadra per sostituire Quique Setien. Una Coppa del Re per l’ex difensore, una Liga sfuggita aritmeticamente ieri pomeriggio e un percorso in Champions che si è fermato agli ottavi.

Leggi anche–> Rinnovo Messi: clamoroso dietrofront del Barcellona?

Davvero un bilancio fin troppo magro per un club come il Barcellona, e Laporta ora è pronto a plasmare la squadra secondo le sue direttive. In Spagna parlano di un imminente esonero di Koeman, con il presidente blaugrana che avrebbe già scelto il suo sostituto. Si tratta di un’altra leggenda del club catalano: Xavi Hernandez.

Esonero Koeman, a Barcellona arriva Xavi?

Un’ipotesi affascinante quella di Xavi alla guida dei blaugrana. Il centrocampista, che aveva lasciato il club nel 2015 dopo la vittoria della Champions League contro la Juventus, ha avviato la sua carriera da allenatore in Qatar, ma non ha mai allenato un top club europeo. Un azzardo, qualora le voci dovessero essere confermate, per Laporta, ma un tentativo di ridare al Barcellona un’anima e uno spirito che sono mancati in stagione.

In Spagna As parla di esonero di Koeman che avverrà al 99% la prossima settimana, con il destino dell’olandese ormai segnato. Laporta e Xavi potrebbero incontrarsi già nei prossimi giorni, per provare a raggiungere un’intesa di massima in vista della stagione che arriverà. Da chiarire, poi, il futuro di Leo Messi. Il contratto è in scadenza e le trattative per il rinnovo non decollano.