River Plate stoico in Libertadores: senza portiere ed mvp a sorpresa

River Plate libertadores
Il River Plate festeggia dopo il successo in Libertadores (Getty Images)

Il River Plate eroico in Libertadores contro l’Indipendiente Santa Fe: con soli 11 uomini a disposizione e senza portieri, firma un’impresa incredibile. Sorpresa mvp.

Sensazionale. É quanto avvenuto ieri in Coppa Libertadores fra il River Plate e il Santa Fe. Marcelo Gallardo è infatti in un momento delicatissimo, condizionato dai riflessi dell’emergenza Covid. I Millionarios hanno infatti ben 25 giocatori fuori causa dopo il gigante focolaio nello spogliatoio. La Conmebol, per evitare rinvii in un calendario fitto, ha garantito ad inizio anno la possibilità di iscrivere alle liste ben 50 calciatori a squadra.

Gallardo e il club però hanno optato per una selezione che comprendeva solo 32 elementi, 21 dei quali erano out dopo i tamponi positivi. Fra questi tutti e quattro i portieri, indisponibili in uno dei match più delicati della stagione. Il River Plate si è quindi presentato all’appuntamento di Coppa Libertadores con soli 11 tesserati disponibili, ed un portiere improvvisato. Ne è venuto fuori un match che resterà nella storia del club, con protagonisti inattesi.

Leggi anche: Finale Coppa Italia: incredibile statistica per Buffon in Atalanta-Juve

Libertadores, impresa River Plate: vittoria in 11 e un mvp “fuori ruolo”

enzo perez
Enzo Perez, migliore in campo in River Plate-Santa Fe

In 11 e senza cambi. Il River Plate si è presentato all’incontro in Coppa Libertadores con gli uomini contati e senza portieri. Fra i pali è stato schierato quindi il calciatore più rappresentativo. Enzo Perez, ex Valencia e Benfica, ha indossato i guantoni, ed ha assistito ad un incredibile primo tempo dei compagni, che dopo 6 minuti erano avanti di due gol, con le firme di Alvarez e Angileri. Nella ripresa il Santa Fe ha accorciato le distanze, e spinto molto nel finale.

https://twitter.com/PietroAgoglia/status/1395285196275134469

RIVEDI GLI INTERVENTI DI ENZO PEREZ — clicca qui

Il protagonista a sorpresa però è stato proprio Enzo Perez, che con una serie di incredibili interventi ha salvato il risultato, regalando al River Plate la vittoria più incredibile nella lunga storia in Libertadores. Il calciatore dei Millionarios ha fatto la differenza anche fra i pali, e a fine gara ha addirittura incassato il premio dedicato al migliore del match. L’inizio di una nuova carriera? No, solo l’assurda voglia di dimostrare che anche in 11, e con una serie di sfortune inimmaginabili, nel calcio proprio tutto può accadere. Chapeau.