Chi è Wout Weghorst, il gigante olandese che piace alla Roma per il post-Dzeko

Wout Weghorst Roma caratteristiche
Wout Weghorst, attaccante del Wolfsburg (fonte foto Getty Images)

Wout Weghorst è il nuovo obiettivo della Roma di Mourinho per il dopo-Dzeko: le caratteristiche dell’attaccante olandese.

Impazza il toto-mercato nella Roma. Dopo l’arrivo di Mourinho, i tifosi giallorossi si aspettano una vera e propria rivoluzione, con l’arrivo di qualche big e di molti calciatori dal curriculum europeo. Con il futuro di Dzeko tutto da decifrare, la dirigenza starebbe pensando a un colpo in grado di sostituirlo. E il nome nuovo è quello di Wout Weghorst.

Non è forse il profilo che fa sognare i tifosi. Tuttavia, si tratterebbe di uno dei nomi in cima alla lista dello Special One. Tra i due ci sarebbe già del feeling, come dimostrato attraverso i social dallo stesso bomber olandese del Wolfsburg, il cui valore di mercato si aggirerebbe attorno ai 30 milioni di euro. Scopriamo insieme le sue caratteristiche e qualche curiosità.

Leggi anche -> Mercato Roma, occhi puntati su Højbjerg: il Tottenham fissa il prezzo

Wout Weghorst: le caratteristiche del bomber che piace alla Roma

Wout Weghorst Wolfsburg gol
Wout Weghorst (fonte foto Getty Images)

Cos’hanno in comune Edin Dzeko e Wout Weghorst? Il ruolo, il fisico (1 metro e 93 il bosniaco, 1 metro e 97 l’olandese), e un passato importante al Wolfsburg. In Bundesliga il bomber giallorosso ha lasciato il segno tra il 2007 e il 2011 con 66 gol in 111 presenze. In questo senso Weghorst ha saputo fare ancora meglio. Dal 2018 a oggi ha collezionato 55 gol in 99 presenze, in una formazione peraltro meno competitiva rispetto a quella in cui ha giocato Edin ormai più di dieci anni fa.

Potrebbe interessarti >>> Calciomercato Roma, Mourinho tenta lo sgarbo al Barcellona

Nato a Borne il 7 agosto 1992, l’attaccante che piace a Mourinho è cresciuto nelle giovanili del Willem II, debuttando in Eredivisie con l’Emmen, mettendo a segno in due stagioni 20 gol. La sua carriera è proseguita con un ottimo rendimento anche all’Heracles Almelo, prima dell’approdo nel 2016 all’AZ Alkmaar, squadra che gli ha permesso di fare il salto di qualità con 35 gol in 64 presenze. Numeri importanti che lo hanno portato ad attirare le attenzioni di un club ricco come quello della città della Volkswagen, che lo ha strappato agli olandesi per 10 milioni e mezzo di euro.

Reduce da una stagione importante con 20 reti messe a segno in Bundesliga, il numero 9 della squadra tedesca è ormai maturo e pronto al salto in una big del calcio europeo. Maniaco dei particolari, tiene moltissimo al suo fisico. Si fa assistere da una nutrizionista, da un personal trainer, da uno psicologo e pratica anche lo yoga con un maestro. Insomma, un professionista come pochi altri. Anche per questo è finito nel taccuino di Mourinho. Tra l’altro, negli ultimi giorni lo stesso bomber ha iniziato a seguire lo Special One su Instagram. E anche la Roma. Che possa essere un indizio di mercato?