Euro 2020, i figli d’arte scendono in campo: Schmeichel, Chiesa e tanti altri

figli d'arte a Euro 2020
Peter e Kasper Schmeichel (GettyImages)

Ad Euro 2020 parteciperanno molti figli d’arte che hanno fatto la storia della propria Nazionale: chi saranno i calciatori dall’eredità pesante. 

Manca poco agli Europei e le Nazionali sono quasi pronte a scendere in campo per difendere i colori della propria bandiera. Dopo il rinvio di un anno, l’attesa è tantissima: giocatori, allenatori e staff hanno l’adrenalina a mille.

I Commissari Tecnici hanno diramato l’elenco dei calciatori che prenderanno parte ad Euro 2020 e molti dei calciatori sono figli d’arte, magari di padri o madri che hanno avuto anche un passato con la maglia della Nazionale.

L’Italia, per esempio, porterà in rosa Federico Chiesa, figlio di Enrico ricordato come uno dei migliori attaccanti degli anni ’90. Chiesa senior ebbe l’opportunità di disputare gli Europei nel 1996, segnando anche un gol nella rassegna. Anche Alessandro Bastoni è figlio di un ex difensore, mentre Jorginho ha cominciato a giocare a calcio grazie alla madre: ex calciatrice.

Ma anche le altre rose presentano nomi illustri, dalle eredità più o meno pesanti. Scopriamo quali sono i figli d’arte ad Euro 2020.

Leggi anche >>> Italia, Mancini ha pochi dubbi: caccia ad Euro 2020 e allo storico record

Figli d’arte ad Euro 2020

Belgio esulta Getty Images
Lukaku trascinatore del Belgio – Getty Images

Tra i più noti eredi dal cognome pesante c’è Kasper Schmeichel, figlio di Peter storico portiere della Danimarca e del Manchester United, vincitore di Euro ’92. Anche il figlio porta in alto il suo nome in Premier League ed in Nazionale. Anche il padre di Romelu Lukaku è stato protagonista della Selezione, ma nello Zaire. L’attaccante dell’Inter nato in Belgio ha scelto di indossare la divisa dei Diavoli Rossi.

Danny Blind, storico calciatore olandese degli anni ’80-’90, ha indotto sui figlio Daley a giocare a calcio, sempre nell’Ajax. Il terzino ha indossato la maglia della Nazionale dei Paesi Bassi di tutte le giovani rappresentative, fino a giocare ad altissimi livelli le competizioni con la Maggiore.

Nel girone E di Euro 2020 ci saranno tre figli d’arte. Vladimir Weiss ha raccolto l’eredità del padre e del nonno: una famiglia di calciatori, tutti dallo stesso nome. Thiago Alcantara, invece, è figlio del famoso Mazinho ex giocatore brasiliano. Il centrocampista del Liverpool ha scelto di indossare la divisa della Spagna. Poi c’è Jordan Larsson, figlio del noto Henrik centrocampista del Barcellona: fu bronzo ai Mondiali del 1994.

Infine, Marcus Thuram riporta il cognome pesante nella Nazionale francese. Nello stesso gruppo, ci sarà anche Leroy Sané, figlio dell’attaccante senegalese Souleymane. L’esterno del Bayern è nato e cresciuto in Germania, dunque ha scelto di rappresentare il suo Paese natio.