Le matricole di Serie B in coro: non saremo delle comparse

Lucarelli e Moriero - Getty Images
Cristiano Lucarelli, qui con Ciccio Moriero, si ripropone in zona cadetta - Getty Images

Le matricole di Serie B sono il nuovo che avanza… con un passato a far da garante. Como, Ternana e Perugia sono le compagini che possono stupire anche nel prossimo torneo cadetto.

Le matricole possono stare abbastanza tranquille, se non puntare già in alto. Consuetudine della Serie B è di accogliere sempre bene chi vince il proprio campionato di Serie C, a garanzia di un livello della terza serie alto quasi quanto la cadetteria.

Infatti, spesso chi vince la Serie C… si ritrova a lottare anche per le zone alte, senza passare lo scotto delle matricole. Non è un caso che la Spal fece una doppia promozione con Semplici in panchina, così come tante squadre hanno fatto bene passando per il giusto rodaggio.

Nel caso delle matricole attuali, tutte e tre le vincenti dei gironi hanno giustamente sogni da rivendicare. Partendo dal Como per un ordine geografico, i lariani vogliono riprendersi quanto lasciato per strada. Una storia ricca di sobbalzi quella in riva al lago più famoso d’Italia, gli anni d’oro della Serie A negli anni Ottanta quando i biancoblu erano la squadra che pareggiavano di più in Europa. Poi la Serie B, molta Serie C, un andirivieni, qualche fallimento e ora una nuova proprietà che ha fatto le cose in grande. Ripartendo dalla conferma del … Gattuso meno famoso in panchina.

Il compagno e la squadra rossa

Melchiorri - Getty Images
Melchiorri bomber di una delle matricole di Serie B, il Perugia – Getty Images

L’Umbria è tornata protagonista con due matricole. Una ha giocato e vinto nel Girone B, l’altra nel Girone C. il Perugia ha vinto al fotofinish il suo campionato, combattendo contro il Padova e avendo la meglio solo per i dettagli statistici. Dopo un anno la squadra perugina è tornata in cadetteria, dopo la retrocessione dell’agosto 2020 mai totalmente digerita dalla piazza. Lontani i tempi di Ilario Castagner, per sognare basterebbe poco, anche tornare ai fasti di Gaucci.

Il Perugia manca dalla Serie A dal 2004, tra le matricole è quella che più recentemente ha visto altri tipi di palchi, compresa una partecipazione in Coppa Uefa con Serse Cosmi. Da valutare il mercato, forse delle squadre neopromosse è quella che partirà più adagio, mantenere la categoria non sarebbe un obiettivo da sottovalutare.

Chi vuole fare le cose in grande è la Ternana. Il presidente Bandecchi e mister Lucarelli vogliono una Ternana d’assalto nella prossima Serie B, sapendo come l’impegno economico non manca di certo. Terni manca da un bel pezzo nella massima serie, erano gli anni Settanta, i ricordi sono sempre più sfumati. Non per questo, gli umbri saranno tranquilli, anzi.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Il record della Ternana che ha fatto parlare tutta Europa

Il calciomercato segnala già nomi interessanti, tra le matricole è quella forse più pronta per il grande slam. A patto di mantenere la capacità di tenere i piedi per terra.