Carlos Tevez lascia il Boca: dalle ustioni alla moglie, le curiosità sull’Apache

Carlos Tevez moglie
Carlos Tevez (fonte foto GettyImages)

Carlos Tevez ha lasciato ufficialmente il Boca Juniors, e sembra pronto al ritiro: dalle cicatrici alla moglie, cosa sapere dell’ex campione della Juventus.

Carlos Tevez lascia il Boca Juniors. E forse anche il calcio giocato. Dopo tante voci e indiscrezioni, con una conferenza stampa il campione argentino classe 1984 ha detto ufficialmente addio alla sua squadra del cuore: “Se mi ritiro? Dovessi dirlo oggi direi di sì, ma è possibile che nei prossimi tre mesi decida di continuare a giocare. In ogni caso non lo farò al Boca“.

Al momento le sue priorità sono essere padre, marito e fratello. Vuole recuperare il tempo perso con la famiglia, specialmente dopo la morte di suo padre, avvenuta a inizio 2021. Per Carlitos è finito il tempo dei ‘colpi di testa’. Le priorità della sua vita sono altre. Un addio che regala forti emozioni a chi lo ha amato, sia nella sua parentesi alla Juventus che nel resto della sua straordinaria carriera condita di grandi successi in patria ma anche in Italia, in Inghilterra con lo United e con il City e in Brasile con il Corinthians. Dalle cicatrici che lo hanno reso celebri alla moglie, scopriamo insieme tutti i segreti sull’indimenticabile Apache.

Leggi anche -> Il segreto di Pep Guardiola? La moglie Cristina – FOTO

Carlos Tevez: moglie, ustioni e altri segreti

Carlos Tevez ritiro
Carlos Tevez con la maglia del Boca (fonte foto GettyImages)
Nato a Ciudadela, Buenos Aires, il 5 febbraio 1984, Carlos perse il padre biologico ancor prima di nascere. L’uomo venne ucciso a colpi d’arma da fuoco quando la madre era al settimo mese di gravidanza. Dopo la nascita proseguì la sua sfortuna. A soli tre mesi venne infatti abbandonato anche dalla madre biologica.
Le celebri ustioni di Tevez risalgono proprio ai suoi anni di vita. A dieci mesi rimase vittima di un incidente domestico: da un bollitore gli cadde sul viso dell’acqua bollente. Trasportato immediatamente in ospedale, rimase in terapia intensiva per due mesi. Nonostante fosse riuscito a riprendersi in poche settimane, da questo incidente ereditò segni evidenti sul viso, sul collo e sul petto.
Uscito dall’ospedale, venne affidato agli zii materni Adriana Martinez e Segundo Tevez, con cui crebbe nel barrio di Fuerte Apache. Da qui deriva il soprannome con cui diverrà celebre nel mondo del calcio. Adottato ufficialmente dalla famiglia Tevez a quindici anni. Per tutta la vita è rimasto legato da un grandissimo affetto ai genitori adottivi, considerati in tutto e per tutto la sua mamma e il suo papà.
Se sul campo di gioco ha saputo imporsi fin da subito come uno straordinario calciatore, al di fuori Carlitos ha avuto non poche difficoltà. Arrestato in un’occasione per guida senza patente, si è sposato solo nel 2016 dopo un fidanzamento lungo 19 anni con Vanesa Mansilla, la donna della sua vita. La loro è stata una storia condita di alti e bassi e anche con alcuni tradimenti da parte del calciatore con Natalia Fassi e Brenda Asnicar. Ma Carlitos ha saputo fare ammenda per le sue colpe ed è riuscito a farsi perdonare, arrivando al matrimonio con la madre dei suoi tre figli Florencia, Katie e Lito Jr.