Cordaz all’Inter e non solo: le italiane puntano a riportare a casa i calciatori del vivaio

Cordaz Inter
Alex Cordaz (fonte foto GettyImages)

Non solo il ritorno di Cordaz all’Inter: è un mercato di ritorno per le italiane, che puntano a riprendere i calciatori del vivaio.

Il mercato calciatori non entra ancora nel vivo… ma nel vivaio sì. Con gli Europei alle porte, i top player ancora sembrerebbero fermi. Escluso qualche colpo a paramentro zero di Real Madrid e Barcellona, il calciomercato è ancora statico. Si attendono sviluppi, specialmente finanziari, e per ora l’unica vera prerogativa di molti grandi club, soprattutto in Italia, sembrerebbe il riacquisto di calciatori cresciuti nel vivaio.

Da diversi anni ormai, infatti, nelle liste dei club di Serie A devono essere presenti 8 calciatori provenienti da vivai nazionali, di cui almeno 4 cresciuti nel vivaio del club di appartenenza. Per questo motivo calciatori forti, o comunque di discreto livello, cresciuti nel proprio vivaio sono diventati merce rara e molto preziosa per i club. Lo sa bene l’Inter, che ha scelto di riportare a casa dopo ben 17 anni Alex Cordaz, portiere del Crotone per sei anni ma cresciuto nel vivaio nerazzurro tra il 1999 e il 2002. Non è però l’unico caso di questo mercato.

Leggi anche -> Chi è Emerson Royal: dalla favela al derby Milan Inter

Calciatori del vivaio: da Sepe a Pobega, il mercato delle italiane

Luigi Sepe Napoli
Gigi Sepe con la maglia del Napoli (fonte foto GettyImages)
Tra le squadre che maggiormente in questa fase sembrerebbero aver bisogno di nuovi ingressi provenienti dal vivaio c’è anche il Napoli. Tra le squadre italiane di vertice, il club di De Laurentiis è una di quelle che meno ha utilizzato negli ultimi anni i talenti del proprio vivaio. Con un mercato bollente alle porte e il caso Insigne pronto a esplodere da un momento all’altro, urge riportare a casa calciatori cresciuti nella Primavera azzurra. In tal senso si spiegherebbe la voglia di mantenere in rosa Sebastiano Luperto, reduce da una stagione mediocre al Crotone, senza dimenticare le ipotesi Gennaro Tutino e Gianluca Gaetano, due ex talenti del vivaio ancora alla ricerca della propria vera dimensione.
Più garanzie agli azzurri darebbe in tal senso il ritorno di Luigi Sepe. Dopo ottime stagioni tra Empoli e Parma, il portiere è pronto a lasciare i ducali a causa della retrocessione, e un ritorno a casa potrebbe non essere un’ipotesi da sottovalutare. C’è però un grande interrogativo: accetterà il portiere di Torre del Greco di fare da secondo ad Alex Meret?
C’è un’altra big però che in questi giorni sembrerebbe necessitare il rientro di qualche giocatore cresciuto nel vivaio: il Milan. Gli addii di Gigio e Antonio Donnarumma lasceranno infatti un vuoto che andrò colmato. E in tal senso potrebbe arriavre in aiuto il nome di Tommaso Pobega, centrocampista di proprietà dei rossoneri che nell’ultima stagione ha impressionato nello Spezia di Italiano. Un rientro che potrebbe avere senso anche dal punto di vista tecnico.