Brescia, nuovo allenatore per Cellino: Inzaghi avvisato

filippo inzaghi brescia
Filippo Inzaghi (GettyImages)

Filippo Inzaghi è il nuovo allenatore del Brescia: la vera sfida sarà ottenere la conferma di Massimo Cellino, presidente dall’esonero facile. Quanti cambi in 4 anni.

Il Brescia ha il suo ennesimo nuovo allenatore: Filippo Inzaghi sarà alla guida delle Rondinelle per la prossima stagione in Serie B. L’ex Campione del Mondo 2006 ha assaporato la Serie A, facendosela sfuggire dalle mani con una clamorosa retrocessione con il Benevento. Una debacle inaspettata a fine girone d’andata. E quindi, Inzaghi ripartirà dal campionato cadetto, dopo un tremendo 2021, per ora da cancellare.

 

Certo, la scelta di Pippo non è delle più rassicuranti. Infatti, ha firmato un contratto con il club lombardo appartenente ad uno dei presidenti meno pazienti del panorama calcistico italiano. Massimo Cellino è solito cambiare allenatori e in appena 4 anni al Brescia ha superato le aspettative.

Leggi anche >>> Lazio in crisi: la panchina lunga sarà tutta da rifare

Brescia, Cellino e il rapporto burrascoso con gli allenatori: Inzaghi avvisato

Inzaghi
Filippo Inzaghi nuovo allenatore del Brescia (GettyImages)

Massimo Cellino ha rilevato il Brescia ad agosto 2017 e alla sua prima stagione ha cambiato 4 volte allenatore. Al termine, il presidente affida la Prima Squadra a David Suazo, accompagnato da Ivo Pulga. Dopo appena 3 giornate, arriva l’esonero dell’ex attaccante honduregno. Dunque, dalla 4a all’ultimo turno di campionato di Serie B, Cellino affida le redini della squadra a Corini che porta il gruppo in Serie A.

La promozione gli vale la conferma, ovviamente, ma subito la panchina comincia a scricchiolare. Infatti, nella stagione 2019-20 il presidente delle Rondinelle cambia continuamente la direzione tecnica della squadra. Grosso subentra a Corini all’11a giornata, ma dura appena 3 gare; ritorna l’ex allenatore che verrà esonerato alla 22a e al suo posto chiude il campionato Diego Lopez, senza riuscir a centrare la salvezza.

Più concitato l’anno del ritorno in Serie B. Cellino ha cambiato cinque volte il mister nella stagione appena trascorsa: Del Neri, Lopez, Gastaldello, Dionigi e Ruiz. In totale, in quattro anni di presidenza, il numero uno del Brescia ha sostituito 12 allenatori diversi, effettuando ben 15 cambi. Una media di quasi quattro per ogni nuovo campionato.

Stando alle dichiarazioni della presentazione, il patron del Brescia ha dichiarato che il progetto di Filippo Inzaghi durerà per almeno due anni. L’obiettivo è salvarsi per poi pensare in grande e puntare alla Serie A: progetto ambizioso. Ma i numeri degli esoneri mettono in pre-allarme il tecnico piacentino.