Matteo Berrettini, non solo Wimbledon: per quale squadra fa il tifo

berrettini tifoso fiorentina
Matteo Berrettini, tifoso di un club di Serie A (GettyImages)

Matteo Berrettini, campione di tennis, non nasconde la sua fede calcistica: di quale squadra è tifoso e chi gli ha trasmesso la passione per il calcio.

berrettini tifoso fiorentina
Matteo Berrettini, tifoso di un club di Serie A (GettyImages)

In attesa del big match di domenica 11 luglio tra Italia e Inghilterra, Matteo Berrettini proverà a scrivere la storia del tennis italiano. Il campione di tennis, salito ormai all’8° posto del ranking ATP, potrebbe diventare il primo vincitore italiano a Wimbledon.

Grazie alla vittoria in semifinale contro Hurkacz in quattro set 6-3, 6-0, 6-7, 6-4, il tennista romano classe 1996 ha conquistato la finale, il primo ad essere arrivato così lontano nel famoso circuito londinese. Infatti, nessun italiano è riuscito mai a conquistare la finale del Grande Slam. Per Matteo si presenta una grande opportunità: può diventare il primo tennista italiano a vincere a Wimbledon. Il suo prossimo avversario da battere è Djokovic.

Ma nella vita di Matteo Berrettini non c’è solo tennis. Il campione per cui tutta Italia fa il tifo, ha anche una passione calcistica dentro le sue vene. Una passione trasmessa da suo nonno a l’intera famiglia.

Leggi anche >>> Ed Sheeran, Robbie Williams e Jay-Z: per quali squadre tifano le pop star

Matteo Berrettini tifoso della Fiorentina: il motivo

matteo berrettini tifoso
Matteo Berrettini (GettyImages)

Pur essendo nato a Roma, Matteo Berrettini è tifoso della Fiorentina. La “colpa” è tutta del nonno Piero, il padre del papà del tennista italiano. Infatti, stando ad una vecchia intervista, il campione raccontò che suo nonno era da sempre un tifoso viola: “Questa sua passione è arrivata a tutti noi della famiglia. Da piccolo ho iniziato a guardare le partite della Fiorentina. Mi ricordo che quando seguivo le prime gare della Viola, la squadra lottava in Serie C2“. Tempi bui, ormai passati.

Invece, il nonno ha coltivato questa passione per la Fiorentina negli anni d’oro del club. Infatti, Piero viveva proprio a Firenze e cominciò a lavorare nei pressi del capoluogo toscano, fino a trasferirsi nella Capitale. Nonno Piero ha avuto la fortuna di esultare per il primo e anche il secondo scudetto della sua squadra del cuore.