Zaniolo, priorità a Roma e patente: post al veleno della ex

nicolò zaniolo sara ex
Nicolò Zaniolo (GettyImages)

Nicolò Zaniolo vuole riprendersi la Roma e studia per la patente di guida: arriva l’attacco della sua ex fidanzata e madre del loro bambino.

nicolò zaniolo sara ex
Nicolò Zaniolo (GettyImages)

Nicolò Zaniolo vuole riprendersi la Roma e sta facendo di tutto per tornare al meglio delle condizioni per giocare una stagione da protagonista. Il tutto sotto l’attenta osservazione di José Mourinho. Dopo 311 giorni dall’infortunio, il numero 22 ha realizzato una rete nella prima amichevole contro il Montecatini ed ha indossato anche la fascia da capitano.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da NZ22 (@nicolozaniolo)

Nel secondo test match, circa una mezz’ora di campo contro la Ternana. Lo Special One vuole lanciarlo gradualmente. Lui non ha fretta, ma Nicolò scalpita. Nel frattempo, il calciatore romano è impegnato su più fronti. Innanzitutto, deve superare l’esame della patente di guida. Inoltre, ad attenderlo c’è un esame ben più importante: tra poco diventerà padre. La sua ex – madre del bambino suo e di Zaniolo – ha attaccato il centrocampista della Roma: “Spero che trovi il coraggio per emanciparsi“.

Leggi anche >>> Bufera su DAZN per ‘colpa’ di Chiesa, tifosi in rivolta: cosa è successo

Zaniolo diventerà padre, Sara attacca: “Ho provato a contattarlo, invano”

zaniolo sara scaperrotta
Nicolò Zaniolo attaccato da Sara Scaperrotta (Gettyimages)

Il classe 1999 è stato menzionato nelle storie di Sara Scaperrotta, la ex fidanzata di Nicolò Zaniolo con la quale diventerà genitore. I due non si frequentano più e infatti, il centrocampista ha avuto un’altra relazione dopo la rottura con Sara. La donna ha svelato di essere a pochi giorni dal parto, ma ha voluto fare chiarezza su alcuni aspetti: “Questo bambino è stato voluto e desiderato, poi qualcosa è cambiato e sono stata lasciata sola“. Un attacco duro all’assenza di Nicolò Zaniolo per tutto questo tempo. Poi Scaperrotta ha proseguito: “Ho provato a coinvolgerlo, ma non c’è stato nulla da fare. Ogni tentativo di contatto è stato vano, bloccandomi anche sui social. C’è stato un muro comunicativo“.

Insomma, la versione di Sara dipinge un quadro abbastanza oscuro di Nicolò: “Spero che questi muri vengano abbattuti e che Zaniolo trovi il coraggio di emanciparsi – scrive nelle storie Instagram l’ex – deve far valere i sentimenti, aprendo il suo cuore di padre per godere di tutta la bellezza di essere genitore“. E ora è attesa la versione del calciatore, che potrebbe rispondere alle accuse di quest’assenza-silenzio. Nel frattempo, ha la patente da conseguire. Il numero 22 sta studiando per essere finalmente motorizzato ed indipendente. A Trigoria ci andrà da solo, senza passaggi.