Da Koulibaly a Pjanic, tutti scrivono Eid Mubarak: cosa significa

Koulibaly con la testa abbassata
Kalidou Koulibaly (fonte foto GettyImages)

Tanti calciatori di religione musulmana, da Koulibaly a Pjanic, hanno augurato ai fan Eid Mubarak: cosa significa e come rispondere.

Koulibaly con la testa abbassata
Kalidou Koulibaly (fonte foto GettyImages)

Il mondo del calcio festeggia i propri tifosi di fede musulmana. Da Koulibaly a Pjanic, passando per Benzema e Salah, tutti i più importanti calciatori islamici hanno fatto il 20 luglio gli auguri ai propri follower scrivendo sui social Eid Mubarak. Ma cosa significa e quando va detto?

Nella religione islamica Eid Mubarak può essere semplicemente tradotto con “Buona festa“. Si tratta dell’augurio utilizzato dai fedeli per le festività dell’Id al-adha e dell’Id al-fltr. La prima festa è quella che cade nei ‘giorni della letizia’, quando ha luogo il pellegrinaggio haji. La seconda è quella la cui ricorrenza si è avuta in questo mese di luglio.

Si tratta infatti della celebrazione della fine del digiuno di Ramadan, l’Eid-ul-fitr, letteralmente festa per la fine del digiuno. Una giornata dedicata interamente alla gioia, in cui si rende grazie ad Allah per la conclusione del periodo di astinenza e per aver concesso i doni da Lui promessi in cambio del rispetto della fede nel suo comandamento. Ora che sappiamo cosa significa, dobbiamo ancora approfondire un altro aspetto: come rispondere a Eid Mubarak?

Leggi anche -> Mercato Napoli, Spalletti trema: dove può andare Koulibaly

Eid Mubarak: la risposta più corretta

Miralem Pjanic con la maglia della Juventus
Miralem Pjanic (fonte foto GettyImages)

Come detto, anche molti calciatori di fede musulmana hanno voluto augurare ai propri follower Eid Mubarak attraverso i social, per condividere le celebrazioni di una delle giornate di festa più importante per l’Islam. Ma come possiamo contraccambiare a questo augurio?

Non esiste una formula unica e più corretta. Generalmente si potrebbe rispondere a questo augurio dicendo Khair Mubarak. Khair significa infatti “bontà” e quindi si tratta di una risposta che sottolinea la buona volontà di chi ti ha salutato. In alternativa potresti utilizzare la formula Jazak Allah Khair, che può essere tradotta come “Allah ti ricompensi con la bontà“.

Potrebbe interessarti -> Clamoroso Juventus: “annunciato” Pjanic! Poi la spiegazione – FOTO

Può essere anche gentile rispondere semplicemente con Eid Mubarak, come fatto da molti tifosi sotto le foto pubblicate sui social dai calciatori. O al limite optare per una soluzione alla Nainggolan. Il centrocampista belga ha infatti voluto rispondere con grande affetto e cortesia al suo ex compagno alla Roma, Pjanic, scrivendo sotto la sua foto: “Even to you frero“, ossia “Anche a te fratello“. Una formula di cortesia universale che non fa risultare certo maleducati o fuori luogo, pur non essendo canonica nella liturgia e nella tradizione islamica.