Non solo Messi: mano pesante del Barcellona sugli stipendi dei calciatori

Barcellona Messi Jordi Alba
Calciatori del Barcellona (fonte foto GettyImages)

Il Barcellona ha già avvisato i propri calciatori: gli stipendi saranno ridotti. Senza l’ok il club sta valutando azioni clamorose.

Barcellona Messi Jordi Alba
Calciatori del Barcellona (fonte foto GettyImages)

Non sarà solo Leo Messi a dover fare un ‘sacrificio’ economico per restare al Barcellona. Il club ha già avvisato i propri calciatori: tutti gli stipendi saranno ritoccati al ribasso. La situazione economica del club catalano è delicatissima, le perdite si aggravano di settimana in settimana, il debito si allarga e Joan Laporta non ha trovato altre soluzioni che tagliare il tetto salariale.

Già al termine del campionato 2020/21 il presidente aveva avvisato tutti i giocatori della rosa sulla necessità del club di ridurre i loro emolumenti per rispettare i parametri rigidi della Liga. E ha trovato una risposta positiva da tutti. O quasi.

Secondo quanto riferito dal Mundo Deportivo, infatti, la società sta aspettando una risposta da parte di tutti i componenti della rosa entro il 15 agosto. Qualora non dovesse arrivare l’ok da parte dei giocatori con lo stipendio più elevato, il Barça ha già annunciato che sarà costretto ad agire diversamente, mostrando la mano pesante per far valere i propri diritti. E si preannunciano dure lotte anche in tribunale.

Leggi anche -> Rinnovi e bandiere: Messi si dimezza lo stipendio, ma un italiano resta irraggiungibile

Barcellona: sanzioni per i calciatori che non vogliono tagliare gli stipendi?

Joan Laporte Pique
Joan Laporte con Gerard Pique (fonte foto GettyImages)

Al momento sono già molti i big che avrebbero dato il proprio benestare per un taglio dello stipendio. Leo Messi, come già risaputo, ha accettato un nuovo quinquennale alla metà dell’ingaggio precedente. Anche Gerard Piqué non si è fatto problemi e ha dato il suo consenso (ma ancora va trovata un’intesa sulle cifre effettive). Via libera da parte di Busquets, mentre Sergi Roberto aspetta un faccia a faccia con il suo agente.

Il caso più spinoso al momento riguarderebbe Jordi Alba. Il terzino, rispetto agli altri senatori della rosa, avrebbe tentennato e per ora non avrebbe dato alcuna risposta. Se non dovesse pervenire entro il 15 agosto, potrebbero quindi arrivare nei suoi confronti misure mai prese nella storia del club.

Potrebbe interessarti -> Il Barcellona svela la seconda maglia: sarà viola per una giusta causa – Foto

Le voci che corrono all’interno del club parlano di intenzioni bellicose, anche se nessuno vorrebbe arrivare in tribunale. Tuttavia, si tratta di un’ipotesi che non può essere del tutto negata. In una situazine del genere probabilmente la società andrebbe incontro a una sentenza avversa, ma i tempi sarebbero talmente lunghi da poter permettere al club di riprendere una situazione economica sostenibile.