Joey Barton ci ricasca: una nuova accusa per l’allenatore

Ancora guai per Joey Barton, che dovrà presentarsi in tribunale per difendersi da una pesante accusa. Ecco cosa è accaduto.

joey barton
Joey Barton in una delle frequenti risse in campo (Getty Images)

Joey Barton ci casca di nuovo. Più che un ex calciatore e un allenatore, sembra il protagonista di un libro di Irvine Welsh. Un duro che non perde occasione per cacciarsi nei guai. I suoi colpi di testa però sono famosi anche fuori dal campo, e spesso sfociano nel penale. Picchiò Dabo, centrocampista ex Lazio, spense un sigaro in un occhio a Jamie Tandy. Si rese anche protagonista di una rissa con un tifoso dell’Everton e col compagno Dunne, e “amava” mostrare il suo fondoschiena ai tifosi avversari. Un calciatore al quale non piaceva proprio rendersi simpatico, che ci è cascato nuovamente. Ora è accusato di aggressione, e la situazione è tutt’altro che semplice per il tecnico del Bristol.

Leggi anche: Nazionale da centravanti 2.0: l’opzione stuzzica Mancini

Joey Barton accusato di violenza ad una donna: cosa è accaduto

barton
Barton e Dabo, compagni di squadra e “nemici” poi. (Getty images)

Nuovi guai per il duro del calcio inglese. Joey Burton dovrà infatti “comparire su cauzione lunedi 26 luglio presso la corte di Wimbledon, dopo essere stato accusato di aggressione e percosse”. La vicenda risale al 2 giugno, in un episodio avvenuto in una residenza a Kew. L’allenatore del Bristol è stato arrestato e poi rilasciato su cauzione in attesa di indagini. Poi l’accusa, dopo che una donna ha riportato un trauma cranico.

Barton dovrà rispondere di aggressione e percosse, nell’ennesimo episodio in una vita costellata da disavventure e comportamenti molto sopra le righe. Basta guardare la foto di Dabo, scattata dopo la disavventura e la scazzottata con l’ex calciatore, che adesso però dovrà rispondere penalmente di una accusa molto pesante.