Mourinho, il rinforzo arriva dalla sua ex: pronto uno scambio super

Si scalda l’asse di mercato Roma-Milano: Inter e Roma sono al lavoro sull’ennesimo nuovo scambio, a tre anni da Zaniolo-Nainnggolan.

Mourinho allenamento Tottenham
José Mourinho durante un allenamento al Tottenham (fonte foto GettyImages)

Si accende il mercato della Roma di Mourinho: il prossimo rinforzo potrebbe arrivare addirittura da una sua ex squadra. Non si tratta del Tottenham, bensì dell’Inter. Come quasi ogni estate, giallorossi e nerazzurri confermano i propri ottimi rapporti e strebbero studiando un clamoroso scambio di mercato: Alessandro Florenzi potrebbe prendere la strada per Milano, Ivan Perisic potrebbe imboccare l’A1 in senso opposto, approdando alla corte dello Special One.

Alla ricerca di un esterno destro che possa sostituire Hakimi, ceduto pochi giorni fa al PSG, l’Inter avrebbe pensato proprio al campione d’Europa Florenzi come nuovo nome per la fascia. Non è un segreto, infatti, che Florenzi, tornato alla Roma al termine del prestito proprio a Parigi, sia in rotta con il club e alla ricerca di una nuova sistemazione.

D’altro canto, anche Perisic potrebbe accettare di cambiare aria. Rimasto in nerazzurro lo scorso anno, si è dovuto sudare una maglia da titolare con Conte, pur risultando alla fine importante per la vittoria dello Scudetto. Nello scacchiere tattico di Inzaghi sembrerebbe però troppo sacrificato, e anche per questo potrebbe accettare un trasferimento in una squadra che possa proporre un attacco a 3 o a 3+1. Insomma, uno scambio di mercato che accontenterebbe tutti. Anche se in passato ai nerazzurri non è sempre andata benissimo negli affari con i giallorossi…

Leggi anche -> Zaniolo corre in ospedale, ma per un lieto evento – FOTO

Roma-Inter, quanti affari di mercato: non solo Zaniolo-Nainggolan

Zaniolo Roma Inter
Nicolò Zaniolo con la maglia della Roma (fonte foto GettyImages)

Se si pensa a un affare di mercato tra Roma e Inter, la memoria va subito allo scambio tra Nicolò Zaniolo (con Davide Santon) e Radja Nainggolan. Un affare che sulla carta sembrava ottimo per l’Inter, ma che già sul breve termine si è rivelato molto vantaggioso per i giallorossi, che si sono ritrovati in casa un futuro top player giovanissimo e con grande voglia di emergere.

Ma l’asse Roma-Milano ha vissuto anche di tantissimi altri affari, più o meno riusciti. Se solo pochi mesi fa si vociferava di uno scambio, poi naufragato, tra Dzeko e Sanchez, in passato sono tanti i calciatori che hanno vestito entrambe le casacche. Pensiamo ad esempio a Nicolas Burdisso, passato a Roma dopo cinque buone stagioni a Milano e rimasto nella Capitale con risultati importanti fino al gennaio 2014. Destino simile per David Pizarro, passato alla Roma dopo un solo anno all’Inter e diventato in giallorosso pedina fondamentale per la storica prima Roma di Spalletti.

Potrebbe interessarti -> Sabatini, pesante attacco a Nainggolan: “E’ un poco di buono”

Meno fortuna con entrambe le maglie hanno invece avuto nel corso degli anni proprio Santon, ma anche Juan Jesus e Andreolli. Per chi ha fatto il percorso inverso, invece, raramente è arrivata una svolta positiva nella carriera. Una netta involuzione ha adesempio avuto Amantino Mancini, imprendibile nella Roma spallettiana, impalpabile in nerazzurro. Prima di lui aveva però faticato anche un fenomeno come Gabriel Omar Batistuta. Senza ricordare i vari Dacourt, Ljajic e Dodo.

Di fatto, l’unico vero affare per i nerazzurri arrivato dalla Roma fin qui è stato Christian Chivu. Il difensore romeno, dopo 4 anni alla Roma, non solo divenne titolare all’Inter, ma fu anche uno dei protagonisti del Triplete nerazzurro.