Messi cambia tutto: la sorprendente rinuncia per il PSG

Lionel Messi è un nuovo giocatore del PSG. Per giocare nel club parigino il fenomeno argentino ha rinunciato a un suo segno distintivo.

Messi numero 10
Bambini con la maglia di Messi (fonte foto GettyImages)

Leo Messi inizia la sua avventura al PSG. Il campione argentino è sbarcato nel pomeriggio del 10 agosto, nella notte delle stelle (e non poteva essere altrimenti) a Parigi. L’11 sono previste le visite mediche, la firma del contratto e la presentazione, organizzata nella sala stampa dell’auditorium del Parc des Princes alle ore 11. Il primo passo di una nuova vita per la Pulce, che pur di vestire la maglia del club francese ha rinunciato davvero a tutto, anche a una delle cose più importanti.

Stando a quanto confermato anche da un teaser ufficiale di presentazione del PSG sul suo account, il campione argentino non vestirà la maglia numero 10, quella che dalla stagione 2008/2009 lo ha accompagnato nella sua avventura al Barcellona e in Nazionale. Nel video infatti il numero più prestigioso e simbolicamente più importante di tutti è infatti ancora saldo sulle spalle del suo grande amico Neymar.

Leggi anche -> Messi-PSG, non si torna più indietro: la moglie svela tutto – FOTO

Una scelta presa per rispettare proprio il campione brasiliano? Difficile dirlo. Anzi, tutto farebbe pensare che lo stesso Neymar avrebbe volentieri ceduto il 10 al suo grande amico. Molto probabilmente a fare la differenza è invece stato il fatto che il campionato francese sia già iniziato, e che dunque molti numeri siano già stati assegnati. Ma quale sarà allora il numero di Messi al PSG? Secondo Footy Headlines, la Pulga ha scelto per un ritorno al passato…

Messi, nuova maglia al PSG: torna al numero 30?

Messi 30 Barcellona
Ronaldinho e un giovane Messi (fonte foto GettyImages)

Stando alle prime anticipazioni, il numero di maglia di Leo Messi a Parigi dovrebbe essere il 30. Almeno in campionato. Molto probabilmente infatti in Champions il fenomeno argentino potrà indossare tranquillamente la 10.

Ma perché proprio il 30, che a Parigi è solitamente riservato a un portiere (l’ultimo a indossarlo è stato Letellier)? Perché si tratta del primo numero di Leo da professionista, quello con cui fece il suo esordio in maglia blaugrana. Un numero mantenuto due anni prima di passare al 19 per altre due stagioni e solo in seguito al tanto agognato 10.

Potrebbe interessarti -> Addio Messi: chi erediterà la fascia di capitano del Barcellona?

Anche in Nazionale, d’altronde, la Pulce non ha vestito sempre la 10. Prima di arrivare al numero che fu di Diego, vestì la 18, la 19 e anche la 15 con la selezione argentina alle Olimpiadi di Pechino del 2018.