Gol più veloce, la Serie A sfida di continuo il cronometro

Quello del gol più veloce è sempre un aspetto da considerare nella prima giornata del torneo. Si cercherà sin da subito di infrangere quello assoluto?

palloni in campo - Getty Images
Il gol più veloce è un pallino della Serie A – Getty Images

C’è praticamente una sorta di corsa al gol. In particolare a quello più veloce, perché con le nuove regole sono cambiati anche i meccanismi di aggressione alla porta. Partendo con il pallone in avanti c’è più possibilità di dare una bella sterzata iniziale, beffando le squadre che sonnecchiano troppo nei primi secondi di gioco. Lo sanno bene i contropiedisti ma anche i calciatori dai piedi buoni che possono tentare la soluzione.

Quella del gol più veloce è una tradizione italiana, un tempo veniva anche premiata con bottiglie di vino, salumi e quant’altro. Qualche calciatore si è lamentato di non aver mai ricevuto nulla a casa, altri invece sono rimasti nella storia per questo. Era il tempo della contemporaneità ed era forse come attendere il primo invitato alle nozze. Da lì in poi, sarebbero arrivati anche i big e… i padroni di casa del gol.

Perciò, con dieci gare messe a fisarmonica nel calendario della prima giornata, si punta subito a guardare il gol più veloce, anche in raffronto con il campionato scorso dove sono stati abbattuti diversi record di velocità.

Leao e lo scatto della gazzella

Leao esulta a Sassuolo - Getty Images
Rafael Leao è il recordman della velocità – Getty Images

Ciò che stupì, in primis, fu lo scatto di Rafael Leao, che in pratica ha il record del gol più veloce in assoluto per il massimo campionato. Bruciato il record di Paolo Poggi in un Fiorentina-Piacenza, il portoghese del Milan entrò da rapace nell’area del Sassuolo, beffando Consigli sul suo palo dopo appena sei secondi.

Fu quasi un colpo inatteso, spiazzò anche i telecronisti. Arrivò prima il gol che la notifica…. della partita appena iniziata, anche questo fu celebrato a dovere Il gol più veloce come ossessione o come precisa indicazione dei tecnici, chissà. lo scorso anno il Napoli ci provò parecchie volte fin quando Lozano non beffò la retroguardia veronese dopo 9 secondi.

Fu anche una sorta di regalo scaligero tra Dimarco e Silvestri, fortuna del Verona che i due giocatori seppero reagire trascinando i veneti alla rimonta per 3-1.

Sempre il Verona ha preso un altro gol veloce, quello di Kurtic e tanto bastò al Parma per conquistare la sua prima vittoria nella scorsa stagione.

Pereyra invece si fece beffe dell’Atalanta e riuscì a perforarla dopo 24 secondi, dimostrando come il reparto difensivo orobico non era reattivo quanto l’attacco.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Ecco gli uomini dell’impresa veloce

Per Lukaku quinta e sesta posizione nella classifica dei gol più veloci del 2020-21. 28 secondi per andare in rete contro il Benevento, solamente 32 contro il Genoa. Il belga vorrebbe anche bruciare secondi in questo campionato, ma firmerebbe anche per segnare un gol in ogni primo minuto…