Manchester City, il mercato premia Guardiola: è già record

Il Manchester City risorge dopo il ko con il Tottenham e passeggia sul Norwich: è già record per Guardiola, che strappa un incredibile primato. 

guardiola
Guardiola osserva il Suo Manchester City, che si prende già un record (Getty Images)

Calma. La parola chiave di Pep Guardiola è questa. L’arrivo di Grealish, strapagato nonostante le grandi qualità, ha fatto storcere il naso ai tifosi del Manchester City. Una sorta di scherzo nel destino, perché la mostruosa somma consegnata nelle casse dell’Aston Villa è arrivata proprio nel giorno dell’annuncio di Messi, che ha dato l’addio al Barcellona. Ci sarebbe stato spazio e tempo per il colpo, e forse la trattativa per Grealish ha anche raffreddato l’affare per Kane. Mentre il tecnico dei Citizens lavorava per cambiare volto alla squadra, il fronte dei critici si allargava fra i sostenitori dei campioni d’Inghilterra. E intanto arrivava la sconfitta con il Tottenham, che senza Kane trovava i 3 punti all’esordio.

Tutti brutti messaggi per Guardiola, che intanto continuava a chiedere tempo. Non troppo. Giusto quello che gli è servito per inserire Grealish all’interno di un complesso che conosce alla perfezione i segreti del calcio, e che contro il Norwich ha reagito con una prova di altissimo livello. Non solo per i 5 gol, ma anche per un record clamoroso per il Manchester City, che entra di diritto nella storia della Premier League.

Manchester City, è record di passaggi: il dato è mostruoso

Grealish Guardiola
Grealish e Guardiola (Getty Images)

C’è una sola squadra in campo. E non è solo una frase che spesso risuona nelle partite a senso unico. Il Manchester City ieri ha giocato senza avversari, e lo testimonia un record incredibile che si è concretizzato nei 90 minuti. Gli uomini di Guardiola hanno infatti totalizzato 730 passaggi durante l’arco della partita, di cui 684 andati a buon fine. Una media di 7,6 suggerimenti completati al minuto. Dati che testimoniano quanto la squadra di Guardiola riesca a mantenere il possesso palla con qualità. E soprattutto trasformandolo in azioni da gol che hanno cancellato dal campo il Norwich.

Leggi anche: Gol più veloce, la Serie A sfida di continuo il cronometro

Gli uomini di Guardiola avevano fatto ancora meglio durante la passata stagione, ma già alla seconda di campionato si avvicinano alla perfezione e lanciano un messaggio alle contendenti al titolo. Con o senza Messi e Kane, che resta ancora un innesto possibile, c’è ancora una squadra da battere. E gioca un calcio di grande spessore.