“Sono scappato in auto”: la confessione dell’ex Atalanta

Un ex attaccante dell’Atalanta ha raccontato il suo viaggio in auto verso Francoforte per lasciare Bergamo.

Atalanta stadio
Stadio dell’Atalanta (fonte foto GettyImages)

Non è tutto rose e fiori a Bergamo. Nonostante gli ultimi anni di risultati esaltanti sotto la guida di Gasperini, l’Atalanta ha dovuto affrontare nell’ultimo periodo diversi casi spinosi. Su tutti il divorzio dal capitano, il Papu Gomez, per un tremendo litigio proprio con l’ex allenatore del Genoa. Ma anche la gestione di calciatori come Ilicic ha dato nel recente passato diversi grattacapi alla società orobica.

Se è vero che il progetto di Percassi è uno dei più solidi e innovativi in Italia, una sorta di ‘piccolo laboratorio alla Borussia Dortmund’ per garantire sostenibilità economica ma anche importanti risultati sportivi, è altrettanto vero che la guida di un allenatore come Gasperini rende spesso la vita difficile ad alcuni calciatori.

Leggi anche -> Atalanta prosegue le cessioni d’oro, altra estate al top

L’ultimo esempio arriva da un ex attaccante dei nerazzurri, un calciatore che ha lasciato Bergamo solo negli ultimi giorni di mercato, in extremis. La sua volontà di lasciare l’Atalanta era talmente forte da aver accettato immediatamente la prima importante offerta ricevuta, mettendosi in macchina e guidando per ore e ore pur di convincere il club orobico a lasciarlo andare!

Atalanta: Lammers in auto fino a Francoforte

Sam Lammers Atalanta
Sam Lammers (fonte foto GettyImages)

A raccontare questo incredibile retroscena sulla trattativa di mercato che lo ha visto protagonista è stato Sam Lammers. Il nuovo attaccante dell’Eintracht Francoforte ha parlato del suo addio all’Atalanta, non lesinando qualche frecciatina che di certo non sarà passata inosservata nell’ambiente orobico.

A Bergamo non c’era la situazione ideale“, ha spiegato il centravanti, che ha faticato a convincere Gasperini e di fatto ha giocato molto poco nella scorsa stagione. A gennaio avrebbe già voluto lasciare l’Atalanta, ma la società non gli ha permesso di partire.

Potrebbe interessarti -> Atalanta e Juventus concordi: amici solo sul mercato

Anche per questo motivo, quando negli ultimi giorni di mercato ha avuto una chiamata dall’Eintracht, non ci ha pensato su due volte: “Sono salito in macchina e ho guidato fino a Francoforte“. Oltre 730 chilometri, più di 8 ore di viaggio in auto pur di raggiungere una nuova destinazione e iniziare una nuova avventura professionale in gradi di rilanciare la sua carriera. Il caso Lammers-Francoforte è solo una delle piccole ombre del grande progetto Atalanta, che resta uno dei più interessanti e intriganti del calcio europeo. Ma, come molti altri, non perfetto.